Questo sito contribuisce alla audience di

Impressioni di Settembre a Genova: nel Magma di Grog

Torna la rassegna settembrina del Centro Studi sul progressive italiano. Prime anticipazioni di Riccardo Storti sulla mostra e gli incontri. Tra l'altro approfondimento su Magma-Grog, l'effervescente etichetta discografica della Genova dei Settanta

Torna a Genova “Impressioni di settembre”, la Rassegna settenbrina realizzata dal Centro Studi del Rock Progressive Italiano… E’ prevista sabato 10 e domenica 11 settembre, con un programma davvero succulento
Il coordinatore del CSPI, Riccardo Storti, ci fornbisce qualche anticipazione.
Ci sarà una mostra di estratti stampa dai quotidiani genovesi degli anni Settanta…il percorso sarà monografico, riguarderà le band cittadine, ma anche gli eventi… non ultimo il Pop Meeting Festival del 1972.

Gli incontri… sono due e assai importanti.
Il primo, nella serata del 10 settembre sarà dedicato al trentennale dei Maxophone; Enrico Pietra introdurrà “musicologicamente” i tratti sonori indimenticabili di quel disco, insieme ai protagonisti. Ebbene sì: parte della band sarà presente e, in esclusiva per il CSPI, presenterà il DVD con rari filmati. E non finisce qui visto che il programma prevede una session/reunion unplugged!!!

Il secondo, nella serata dell’11 settembre, sarà in linea con la mostra: “Un Magma di Grog: l’affascinante storia di una casa discografica indipendente e (soprattutto) genovese”… Alphataurus, Pholas Dactylus, Corte dei Miracoli,
Celeste, New Trolls, Picchio Dal Pozzo e Latte Miele: scoperte, sorprese e conferme di una stagione unica e irripetibile all’ombra della lanterna.

Ricco il parterre di ospiti della Genova Progressiva. Per l’occasione, il musicologo Enzo Alfano (autore di Fra tradizione colta e popular music: il caso del rock progressivo) esporrà l’analisi del Concerto
Grosso n. 2 dei New Trolls.

In concomitanza con Impressioni di Settembre (quarta edizione) uscirà anche un nuovo numero di contrAPPUNTI. Piatti forti del prossimo “quaderno”: un ricordo di Bob Moog, l’analisi musicologica di Canto nomade di un prigioniero politico del Banco e di Maggio delle Orme, la discografia 45 giri dei Delirium, Arti & Mestieri, Bella Band e interviste a Cucciolo (Osage Tribe) e a Claudio Rocchi.