Questo sito contribuisce alla audience di

Indaco: concerto all'Auditorium per il decennale

La band di Maltese e Calderoni festeggia il decennale con un grande concerto a Roma all'Auditorium - Parco della Musica e chiama a raccolta la famiglia del Banco Mutuo Soccorso. E' intanto uscito il nuovo disco "Porta d'Oriente"

Sabato 28 Gennaio 2006
INDACO in concerto con ospiti
Auditorium Parco della Musica Roma
Sala Petrassi ore 21

 

INDACO festeggia il decennale di attività con:
Michele Rabbia, Vittorio Nocenzi, Rosie Winrdeknr, Francesco Di Giacomo, Raiz, Raffaello Simeoni, Massimo Alviti, Alessandro Papotto

 

Biglietti:Posto unico 10.00 euro
Riduzioni per giovani fino a 26 anni, over 60 anni, American Express, Bibliocard, Club “La Repubblica”, Carta GoCard, CTS, e cral convenzionati

 

Gli Indaco sono nati nel 1995 dall’incontro tra MarioPio Mancini, noto polistrumentista (bouzouki, violino, mandolino) dell’area New Age e World Music, Rodolfo Maltese, chitarrista del Banco del Mutuo Soccorso, e Arnaldo Vacca, eclettico multipercussionista già con Musicanova e Teresa De Sio, ai quali si sono aggregati PierLuigi Calderoni, tra i più affermati batteristi italiani già con il Banco, Carlo Mezzanotte alle tastiere, Luca Barberini al basso e Gabriella Aiello alla voce: a unirli una comune insoddisfazione verso ogni tipo di recinto culturale e la stessa inclinazione a sperimentare nuovi linguaggi musicali in cui ognuno ha riversato le proprie esperienze, magistralmente “frullate” per la produzione di un suono assolutamente originale e inconfondibile in cui si evidenziano i limiti di categorie correnti – world music, new age, ambient, etno-rock o etno-jazz - a definire l’ampiezza di articolazioni, la complessità di suggestioni della musica, quando è frutto di un lavoro svolto con rigore e passione.
Ma a dire il vero c’erano le radici di questa band ancor più  indietro, nel 1991, dall’incontro tra Rodolfo Maltese e Maio Pio Mancini che realizzarono insieme un primo LP intitolato proprio “Indaco”. Il progetto poi nel tempo è stato perfezionato…
Nel decennale, gli Indaco si presentano con un nuovo cd, Porte d’Oriente, prodotto da Squilibri e in distribuzione con il Manifesto, riepilogativo del percorso artistico di una delle più originali formazioni della scena musicale italiana. 

 

Quella dell’Auditorium sarà davvero una serata avvincente. Un’ultima sottolineatura: per il decennale degli Indaco saranno sul palco Rodolfo Maltese, Pierluigi Calderoni, Vittorio Nocenzi, Francesco Di Giacomo, Alessandro Papotto… insomma quasi un concerto, nel concerto, del Banco del Mutuo Soccorso che si tinge di Indaco. (Gaetano Menna)

 

L’INTERVISTA
“Intervista a Calderoni e Maltese: la musica si tinge di Indaco” a cura di Paolo Carnelli
http://guide.supereva.com/musica_progressive/interventi/2005/09/225149.shtml

 

LA DISCOGRAFIA

 

1992 INDACO – INDACO
(LP M.P.M.001– CD MNP 001) Mother earth/ Neal Brose/ Aran/ Dream is a freedom/ Malaga/ Indaco/ Serenata ad un pierrot/ 26 febbraio/ Havet/ Elettra/ Silver rain/ Water sky/ Lylis
Gruppo composto oltre che da Rodolfo Maltese, anche da Pierluigi Calderoni, Mario Pio Mancini e The New Ensamble.
Stampato in numero limitato anche su vinile.

 

 1997 VENTO NEL DESERTO – INDACO
(CD IL MANIFESTO 013) Su nuraghe/ Set the controls for the heart of the sun/ Waiting for the Kundalini/ Vento nel deserto/ Ascea/ Friend – ship/ Green fog/ Il volo del gabbiano/ Goccie/ Vision of the sea/ Tharros.

 

 1999 AMORGOS – INDACO
(CD IL MANIFESTO 037) Amorgos/ Andalusiana/ To the lightouse/ Soneanima/ Improvviso/ Breathing with the lotus/ Mantra/ Omdurman/ Sahasra in the sky/ Pietre bianche/ Nel tempo/ Mediterraneo/ Avran

 

 2000 …SPEZIE (live)…- INDACO

 

 2002 TERRA MARIS - INDACO        
(CD STORIE DI NOTE) D’oriente/ Amargura I / Amargura II / Aran/ Terza qualità/ Terza qualità special/ Norvegian wood/ Vento nel deserto / Concentrico/ Umbras / Puja
Partecipano al disco numerosi ospiti tra cui Eugenio Bennato, Mauro Pagani, Paolo Fresu, Andrea Parodi.

 

2005 PORTE D’ORIENTE
CD IL MANIFESTO
Guest star Mauro Pagani, Francesco Di Giacomo e Tony Esposito, Enzo Gragnaniello e Antonello Salis, Andrea Parodi (ex Tazenda) e Lester Bowie