Questo sito contribuisce alla audience di

"Orfeo 9", 35 anni dopo alla Mostra del Cinema di Venezia

Orfeo 9", il film del 1973 di Tito Schipa Jr, sarà proiettato (fuori concorso) in chiusura della 65a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, il 6 settembre 2008. Per l'occasione l'editrice Zona ha posto on line un corposo estratto elettronico del libro "Orfeo 9. Il making"

ORFEO 9
IL MAKING
Storia, personaggi, fortune
della prima opera rock italiana
di Tito Schipa Jr.

ZONA 2005
pp. 176 - EURO 17

 

Scarica l’estratto del volume (in pdf)  

posto on line dall’editrice Zona

 

 

 

 

“Orfeo 9″, il film del 1973 di Tito Schipa Jr - prodotto dalla RAI, con Renato Zero e Loredana Berté, sarà proiettato (fuori concorso) in chiusura della 65a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il 6 settembre 2008 alle ore 20.30 in Sala Grande.

 

Trantacinque anni dopo, quella che fu la prima opera rock al mondo - nata in Italia, tra l’Isola d’Elba e Roma, oggetto di censura in ragione del “tema” evocato (quello della droga e dei mercanti di morte) ma ancor oggi cult indiscusso per migliaia di appassionati in Italia e all’estero - rivive nella cornice più prestigiosa, anzi: suggella l’edizione 2008 della Mostra diretta da Marco Müller, che sarà aperta mercoledì 27 agosto dall’anteprima mondiale di Burn After Reading dei fratelli premi Oscar Joel ed Ethan Coen.

 

Per festeggiare quest’evento eccezionale, l’Editrice ZONA   offre  ai lettori, nel suo sito, un corposo estratto elettronico dal libro di Tito Schipa Jr:, pubblicato nel 2005. E’ il racconto affascinante di come nacque il musical - prima nella sua versione teatrale (1970) e poi cinematografica (1973) - e di un gruppo di artisti giovanissimi e straordinari che sarebbero diventati di lì a poco delle grandi star, nella Roma inquieta e creativa degli anni Settanta. Una vera ‘beat generation’ in riva al Tevere, che viveva di grandi ideali, musica, amore e poesia.

 

Figlio del grande tenore Tito Schipa, Junior esordisce giovanissimo come assistente alla regia di Giorgio De Lullo, Giancarlo Menotti, Luigi Squarzina, Lina Wertmuller. Nel 1967 realizza per il Piper Club di Roma la prima “opera beat” del mondo, “Then An Alley”. Nel 1970 debutta al Teatro Sistina con “Orfeo 9″, in assoluto la prima opera rock mai rappresentata al mondo, che nel ‘73 diventa un doppio album e un film tv. Nel ‘76 tiene a battesimo il Teatro in Trastevere con il musical “L’isola nella tempesta”. Nel 1980 realizza la versione rock del “Don Pasquale” di Donizetti, che tre anni dopo approda a Broadway nell’adattamento di Joseph Papp (”Hair”, “A Chorus Line”). Compositore di colonne sonore, cantautore (famosissimi i suoi successi “Non siate soli”, “Sono passati i giorni”, “Combat”), ha tradotto e curato per l’Italia l’opera omnia di Bob Dylan e Jim Morrison: nell’album “Dylaniato”, del 1988, ha raccolto le sue versioni dei più grandi successi di Bob Dylan. E’ autore e regista di radiodrammi, spettacoli e adattamenti teatrali, documentari tv. Ha pubblicato in libro e video la biografia paterna “Tito Schipa”.