Questo sito contribuisce alla audience di

Il primo dvd degli Opus Avantra

Esce il 21 ottobre 2008 - in concomitanza con il minitour a Venezia, Milano, La Spezia e Roma - il dvd con la performance giapponese, che ripercorre la carriera dello storico ensemble con i tre storici fondatori, Donella del Monaco, Alfredo Tisocco e Giorgio Bisotto


Opus Avantra
Viaggio Immaginario

(Cramps Records, 2008)

Opus Avantra in tour:
Donella del Monaco voce e testi
Alfredo Tisocco direzione, tastiere e compositore
Giorgio Bisotto Magister Tenebrarum
Valerio Galla batteria e percussioni;
Mauro Martello flauto traverso, flauti etnici, duduk
Ioana Ionescu violino elettrico
Anca Elena Botezatu violino elettrico
Alexandra Butnaru viola elettrica
Violeta Loredana Dumitru violoncello elettrico
Alan Walter Bedin suono , luci e ideazione scenografica.

Due novità in una. La prima è l’uscita – prevista per il 21 ottobre - del primo dvd degli Opus Avantra, la storica formazione tra avanguardia e tradizione (come sottolineava il nome “Avantra”) con l’inconfondibile voce di Donella del Monaco. La seconda è che a pubblicare il dvd è la Cramps Records un’etichetta storica (collegata anche agli Area) che torna a essere etichetta musicale (distribuzione Self).
Il dvd contiene il recente “Concept Concert” degli Opus Avantra, il concerto eseguito a Tokyo per il ventennale del Club Città, location giapponese che ospita, con un pubblico caloroso, le formazioni storiche del rock progressive italiano degli anni ‘70. 2 ore di musica dal vivo in edizione integrale,
Opus Avantra si ripresenta più vivo che mai al pubblico, in un live travolgente, a conferma del carattere evolutivo della propria musica.
Il dvd sostanzialmente riassume l’opera omnia degli Opus Avantra: la passione dell’LP “Introspezione” che ha confermato la voce di Donella del Monaco e la preparazione del nuovo ensemble; l’eleganza di “Lord Cromwell” rinvigorito dagli interventi solistici di Alfredo Tisocco al pianoforte, unico nella sua esecuzione, dal gran coda ai sintetizzatori; infine la performance avanguardista rafforzata da un intendimento strumentale sensazionale di “Strata” e “Lyrics”.
“Viaggio immaginario” è un concept-concert velato di una teatralità apparente che accoglie segni ad un tempo gestuali e sonori, sospeso in quell´impalpabile confine fra movimento e suono.
Da sottolineare infine il mini-tour di fine ottobre dell’ensemble che suonerà a il 21 a Venezia (S. Margherita, Teatro Auditorium) , il 23 a Milano (Fondazione Mudima, con una performance in pieno stile Cramps!), il 24 a La Spezia (Auditorium Di Alma Ruggiero) ed infine il 28 a Roma (Morena, Stazione Birra; la direzione artistica di Guido Bellachioma in collaborazione con Cramps Records).

Gli Opus Avantra sono un gruppo italiano progressive nato negli anni Settanta non solo come gruppo musicale ma soprattutto come movimento estetico sperimentale. Unico nel suo genere, ha unito insieme musica classica contemporanea con avanguardia e leggere influenze di rock progressivo, con un risultato originale. Gli Opus Avantra si sono formati in Veneto nel 1973 da un nucleo composto dal soprano Donella Del Monaco, nipote del celebre tenore Mario Del Monaco, (concept, voce e testi), dal pianista-compositore Alfredo Tisocco (direzione ensemble, musiche, pianoforte e tastiere), dal filosofo Giorgio Bisotto (ideologo e… istrione) e dal produttore Renato Marengo.
Avvalendosi della collaborazione di tanti musicisti esterni, pubblicarono il primo album nel 1974, Opus Avantra - Donella Del Monaco (più noto come Introspezione, dal titolo del primo brano) per la famosa etichetta Trident e l’anno successivo Lord Cromwell (etichetta Artis Records). Il nome è diviso in tre parti e deriva dai loro interessi principali: OPUS (opera) AVAN (avanguardia) e TRA (tradizione).
Questo nome sintetizza l’ideologia del gruppo che intende porsi come movimento di avanguardia musicale che tuttavia affonda le radici nello studio e nel recupero della tradizione: l’innovazione, cioè, ritenuta fondamentale come linguaggio della contemporaneità, non può essere contrapposta alla tradizione ma piuttosto nasce dalla sua rivisitazione e rilettura in chiave attuale. Opus Avantra non è solo un gruppo, ma una visione estetica di superamento di tutti gli integralismi dei vari “generi” e “stili” per un’apertura a mondi musicali diversi tra loro. Prende dunque liberamente dagli ambiti pop sinfonico e dall´etnico, dalla canzone come pure dal jazz contemporaneo, dall´elettronica sperimentale e dall´alea, ricercando sempre comunque un filo conduttore, un senso di “rock in opposition”. Questo filo viene delineato da un equilibrio misurato, da una attenta calibratura del mix, nell’idea di creare un nuovo linguaggio senza frontiere di generi musicali, un linguaggio che possa fondere il nostro passato e il nostro futuro. Un linguaggio che possa essere facilmente fruibile da tutti, ma a suo modo colto ed innovativo.Opus Avantra è stato un precursore di tutti i movimenti borderline o fusion.
I dischi di Opus Avantra, da Introspezione a Strata, sono oggi regolarmente ristampati in Giappone (etichetta giapponese Strange Days) e il successo che queste edizioni hanno ottenuto nel corso degli anni in questo paese ha suggerito ai tre storici fondatori (Donella Del Monaco, Alfredo Tisocco e Giorgio Bisotto) insieme alla Cramps Music di organizzare un happening per far conoscere al pubblico orientale le evoluzioni di OpusAvantra in live.
Lo storico gruppo dopo l´anteprima a Bucarest in Romania (al teatro Arcub il 20 marzo scorso) ha debuttato a Tokyo al famoso Club Città il 12 aprile 2008. Ora il mini-tour italiano. G.Me.

Intervista a Donella del Monaco del 10 agosto 2004: