Questo sito contribuisce alla audience di

New Trolls a Roma: "Raccontiamo una leggenda". 40 anni fa il disco con Fabrizio De Andrè

Martedì 21ottobre a Roma, alla Libreria Mondadori, Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo (“La leggenda dei New Trolls”) intervengono alla presentazione del libro dedicato al loro primo 33 giri di 40 anni fa, a cui collaborò Fabrizio De Andrè



Martedì 21/10 Ore 18.30
Roma, Mondadori Multicenter Trevi, via di San Vincenzo 10
Presentazione del libro
“Un viaggio lungo 40 anni - Senza Orario e Senza Bandiera” (Aereostella)

Intervengono l’autore del libro Antonio Oleari, ed i musicistiMartedì 21 ottobre incontro a Roma - presso la libreria Mondadori (Multicenter Trevi di via San Vincenzo 10) - con i due noti leader storici dei New Trolls: Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo, intervistati dal giornalista Gaetano Menna. L’occasione è la presentazione del nuovo libro di Antonio Oleari (che sarà presente all’incontro) “Un viaggio lungo 40 anni - Senza orario senza bandiera” (Edizioni Aereostella) dedicato al primo 33 giri dei New Trolls, a quarant’anni dalla sua uscita.
“Senza Orario e senza bandiera”, disco cult, uscì infatti nel 1968 e fu un concept album particolarissimo realizzato con la collaborazione di Fabrizio De Andrè, Giampiero Reverberi ed un poeta cieco e “visionario” come Riccardo Mannerini. Fu l’esperimento insolito, per l’epoca, di incontro tra due mondi che non si erano mai incontrati, quello del rock e della canzone d’autore.
I New Trolls oggi? Sono una leggenda, come lascia intendere il nuovo nome della band guidata da De Scalzi e Di Palo (”La leggenda dei New Trolls”).
Quello che apparentemente per molti rappresenta il semplice album d’esordio dei celebri New Trolls, è in realtà un’opera d’arte capace di riunire attorno a sé personalità diverse e dalla profonda valenza artistica.
A fare da cornice, e non solo, la Genova degli anni Sessanta, una città che da sempre riesce ad affascinare letterati e poeti, musicisti e pittori. Dare spazio alle molteplici porte che si aprono non appena ci si addentra nel sentiero musicale e poetico di “Senza orario e senza bandiera” può significare riscoprire un mondo quanto mai ricco di sfumature e arditi collegamenti in cui la poesia e la musica si fondono a formare un linguaggio comune, quello di una generazione in viaggio…
Molte le curiosità che emergono dalla lettura del volume del giovane critico musicale Antonio Oleari, tra cui un’intervista a Ugo Mannerini (che ricorda il padre poeta): Nel libro si spulcia anche nell’hit parade del 1968, riscoprendo i 100 dischi più venduti in quell’anno particolare…