Questo sito contribuisce alla audience di

A Firenze: piano solo in coppia

Alla Sala Vanni di Firenze,"The piano hour series": per quattro venerdì consecutivi due solisti si alterneranno al pianoforte in due performance separate. A cura di Ernesto De Pascale e Musicus Concentus.


Da venerdì 30 ottobre a venerdì 20 novembre ,”The piano hour series“, alla Sala Vanni di Firenze.

La rassegna, giunta alla seconda edizione, illustra modi e tendenze di vari protagonisti della tastiera, in un costante alternarsi di musicalità, dalla scena toscana a quella internazionale, da artisti legati al jazz, al rock, alla ricerca, al tango, che presenteranno creazioni realizzate appositamente per la serie di concerti.

Per quattro venerdì consecutivi due solisti si alterneranno al pianoforte in due performance separate.

The Piano Hour Series, è ideata dal musicista, produttore e giornalista Ernesto De Pascale e da Musicus Concentus.

Di seguito indicazioni delle date dei concerti e degli artisti

30 ottobre 2009 ore 21.15
FRANCO SANTARNECCHI e GUSTAVO BEYTELMANN

Franco Santernecchi noto ai più per le sue collaborazioni pop a fianco di Lorenzo Jovanotti ed Elisa, è un vero specialista di piano e tastiere, tanto come accompagnatore, in particolare con i cantanti, che come solista. Eppure è un musicista ancora da scoprire…

Gustavo Beytelmann, pianista e compositore argentino che da tempo vive a Parigi, è conosciuto per la sua collaborazione con il solista di bandoneon Juan José Mosalini in uno degli gruppi di maggior rilievo del tango contemporaneo, e per la sua presenza in Gotan Project, l’ensemble che ha rinnovato i modi della tradizione argentina a contatto con i nuovi ritmi dell’elettronica.

6 novembre 2009 ore 21.15
BEATRICE ANTOLINI e TONY PAGLIUCA

Beatrice Antolini è la giovane star dell’indie rock italiano; un’artista completa, forte di studi classici, autrice e produttrice dei suoi cd in cui suona tutti gli strumenti. A Firenze presenterà nella solo performance al piano un lato inedito della sua musicalità, per chi è abituato all’energia dei suoi concerti rock.

Tony Pagliuca, conosciuto come specialista di sintetizzatori e tastiere analogiche, fondatore della celebre band italiana Le Orme, è atteso a The Piano Hour Series con “Suggestioni Al Pianoforte”, un set acustico in cui rivisita con una nuova sensibilità alcuni dei suoi brani più celebri ed amati. Pagliuca ripercorrerà la carriera de Le Orme attraverso la rilettura al piano

13 novembre 2009 ore 21.15
FRANCESCO MACCIANTI e HAUSCHKA
Francesco Maccianti, che divide l’attività di musicista con quella di stimato medico, è alfiere di una proposta che bilancia swing e lirismo in una espressione di grande versatilità. In Sala Vanni si ascolterà in un repertorio di composizioni originali, pensate per la performance solitaria, e già al centro del suo recente cd “Songs For Ama”.

Hauschka, moniker dietro al quale si cela il pianista e compositore Volker Bertelmann, lavora con un pianoforte “preparato” ed ottiene una gamma sonora più ampia mediante l’inserimento su corde e martelletti del piano di vari oggetti e materiali, palline da ping pong, gomma, pezzetti di legno, etc che conferiscono allo strumento anche una valenza percussiva.

20 novembre 2009 ore 21.15
FABRIZIO PUGLISI e ANTHONY COLEMAN

Fabrizio Puglisi, uno dei solisti più dotati della nuova scena italiana, sarà impegnato con “Solo for piano and toys”, una performance ispirata dalla lettura del “Trattato di musica” scritto dall’artista visivo, musicista e performer Giuseppe Chiari, legato al movimento di avanguardia Fluxus. In questo modo Puglisi si ispira alla scena più libera della musica italiana, rivelando le sua natura attenta a catturare gli stimoli più differenti.

Per il suo ritorno a Firenze Anthony Coleman presenterà “Freakish”, il suo nuovo cd pubblicato dall’etichetta Tzadik di John Zorn e dedicato alle composizioni di Jelly Roll Morton, il geniale pianista e compositore degli anni ’20 che si vantava di essere l’inventore del jazz.

Vedi l’intervista video a Ernesto De Pascale