Questo sito contribuisce alla audience di

Cinema muto degli inizi del '900 accompagnati da musica live

Due pellicole dei primi del Novecento, documenti cinematografici storici dedicati a tematiche del lavoro, recuperati dalla Fondazione Cineteca Italiana grazie alla collaborazione di Inail Direzione regionale Lombardia: "Capo operaio incendiario" e "Un giorno di lavoro". Performance live di Apollo Horns

FONDAZIONE CINETECA ITALIANA

Rassegna
SGUARDI AL LAVORO
Milano, 21 ottobre 2009

Spazio Oberdan
Viale Vittorio Veneto 2,
20121 Milano

Ingresso Libero

Due pellicole con immagini dei primi del Novecento, documenti cinematografici storici dedicati a tematiche del lavoro, recuperati dalla Fondazione Cineteca Italiana grazie alla collaborazione di Inail Direzione regionale Lombardia: “Capo operaio incendiario” e “Un giorno di lavoro” (filmato di montaggio). Recuperati, restaurati sono diventati un dvd che viene proiettato, nell’ambito della rassegna “Sguardi al lavoro”, il 21 ottobre presso lo Spazio Oberdan di Milano.
Si tratta di due film muti accompagnati da musica dal vivo, per il primo film di un duo piano-viola, per il secondo di un quartetto di fiati.

Capo-operaio incendiario
250 m circa, B/N e colore, durata: 14’ a 16 f/s. Pathé, 1909.

Il capo-operaio di una manifattura cinematografica, dopo un alterco con un suo sottoposto e mosso da invidia verso il facoltoso proprietario, deruba nottetempo la cassaforte dello stabilimento, appiccando il fuoco e procurando di far cadere i sospetti sull’operaio della lite. L’intervento dei pompieri e, in un secondo tempo, l’inchiesta della polizia risolveranno la situazione in modi imprevedibili.

La caratteristica davvero unica di questo cortometraggio di ben 100 anni fa è di essere una sorta di docu-fiction antelitteram, nel senso che l’incendio ripreso nel film è un vero incendio dell’epoca.

Accompagnamento dal vivo di Francesca Badalini (pianoforte) e Marcello Salvioni (viola).

Un giorno di lavoro
Produzione: Fondazione Cineteca Italiana, Italia 2009, b/n e imbibizioni, durata: 23’.

Il cinema, specie quello degli anni 1920 e 1920 periodo di cruciali trasformazioni sociali, ha sovente affrontato il tema del lavoro, lasciandoci un repertorio quantomai variegato di ritratti, storie, riflessioni. In questo filmato di montaggio, realizzato con i materiali d’archivio della Fondazione Cineteca Italiana, si rende conto, nell’ideale cornice di un turno di lavoro compreso tra il suono di due sirene, del sostrato ritmico e musicale con cui il cinema muto e il primissimo cinema sonoro hanno frequentemente allestito lo spettacolo del lavoro.

Accompagnamento dal vivo - su partitura originale composta da Peppe D’Argenzio - di Peppe D’Argenzio (sax baritono) e del gruppo Apollo Horns: Alessandro Papotto (clarinetto), Giuseppe Smaldino (corno francese), Tony Cattano (trombone).

Apollo Horns è un laboratorio aperto di strumenti a fiato realizzato da Peppe D’Argenzio, (già con gli Avion Travel fino al 2005, in forza con l’Orchestra di Piazza Vittorio dalla sua fondazione).

G. M.