Questo sito contribuisce alla audience di

Claudio Fucci guida alla scoperta dell'underground

Il volume "Sounds of underground" di Claudio Fucci & Real Sound permette di avere uno sguardo d’assieme (anche grazie al cd allegato con le proposte musicali delle band selezionate) e comprendere il fenomeno nella sua varietà. Inaugura una nuova collana editoriale, curata dal cantautore ed editore Claudio Fucci, sui nuovi e sotterranei fermenti musicali. Il commento di Giancarlo Galli, chitarrista della band anni ’70 "Come le Foglie"

Claudio Fucci & Real Sound
Sounds of Underground

(Vololibero, 2010)

Il volume “Sounds of underground” di Claudio Fucci & Real Sound (48 pagine + CD, € 16,00) è il primo di una serie di approfondimenti sulla scena musicale giovanile della casa editrice Vololibero. Si cala nei “sotterranei della cultura” alla ricerca dei nuovi fermenti.

Nasce per volontà di Claudio Fucci, cantautore, oltre che editore, che fu esponente della controcultura milanese degli anni Settanta. Evidentemente ha bene in mente come la sua originale proposta musicale all’epoca non riuscisse (e per certi versi non volesse) proporsi pienamente attraverso i canali “ufficiali” ma si diffondesse con il passaparola ed i festival pop. Ha curato il volume con gli studi di registrazione “Real Sound Studios”, che festeggiano così i 30 anni di attività (praticamente tutti i gruppi di Milano degli anni ‘80 e ‘90 hanno in archivio una session di registrazione realizzata in loco).

Certo oggi è più facile per una band farsi conoscere (grazie a Internet, attraverso myspace, facebook, youtube). Insomma ci sono canali su cui proporsi e su cui diffondere la propria musica; nonostante ciò, questo volume e l’intera collana che verrà, permette di avere uno sguardo d’assieme (anche grazie al cd allegato con le proposte musicali delle band selezionate) e comprendere il fenomeno nella sua varietà.

Il volume è dedicato ai generi garage, punk, rockabilly. Contiene inoltre un’analisi comparata delle risposte dei gruppi ad alcune domande sulla musica indipendente e sul suo futuro, realizzata acutamente da Giancarlo Galli (chitarrista della band anni ’70 “Come le Foglie”, altro esponente dell’universo musicale sotterraneo del passato).

Commenta il vecchio rocker: «Molti gruppi attuali definiscono con lucidità la condizione di chi per esprimersi non scende a compromessi, ma è più un accusare gli altri di incomprensione, che l’urlo di un Van Gogh».

Gaetano Menna