Questo sito contribuisce alla audience di

Il rock teatrale di Cesare Isernia

Cesare Isernia, rocker e cantautore, realizza un disco, all’ombra del Vesuvio, di rock “teatrale”: "Commedia rock in 12 atti". Le sue canzoni sono, come dice il titolo dell’album, “atti” di un unico lavoro scenico. La recensione

Cesare Isernia
Commedia rock in 12 atti

la recensione

Cesare Isernia, rocker e cantautore, realizza un disco, all’ombra del Vesuvio, di rock “teatrale”: “Commedia rock in 12 atti”.

Le sue canzoni sono, come dice il titolo dell’album, “atti” di un unico lavoro scenico.
Ognuna racconta una storia; ovvero narra: di amori cessati, di politica che non lascia tracce storiche, di tramonti a cui seguono albe, del bisogno di capire, di alieni che poi siamo noi, di chiusure introspettive, di dignità da salvare, di sbarre che imprigionano nei propri errori, di un’andata euforica a cui segue un ritorno triste, del bisogno di fare qualcosa di utile per gli altri, dei sogni di gloria con… i piedi per terra. E poi una ghost track annunciata: “Lunedì”, acustica, che parla del duro avvio della settimana.

Il sound è costruito con basso-batteria-tre chitarre che realizzano atmosfere da rock duro e puro, a cui si alternano altre più melodiche. Lo affianca e supporta la sua band composta dai chitarristi Cristiano La Selva e Domenico Lizza, dal bassista Fabio Pisaniello e dal batterista Antonio De Nisi. Il disco, registrato in estate, è uscito a tempo di record.

I brani sono sempre intimistici, venati di malinconia.
Non mancano ospiti. E il brano “La dignità è salva” si caratterizza per tastiere vintage ed un intro alla Deep Purple.

Ma Isernia è piacevole anche in situazioni più da club, quando è da solo con la sua chitarra. La traccia fantasma., “Lunedì”, è costruita su voce e chitarra ed è uno dei momenti più riusciti del cd.

Malinconico ma non pessimista. Isernia, insomma, è un rocker schietto e sincero. Circumnaviga attorno al quotidiano, alle difficoltà del vissuto ma incitando a migliorare, a salvaguardare la propria dignità ed a non abbattersi, a trovare in se stessi la forza per superare gli ostacoli.

Anche il package del disco è curato. Un folder cartonato in cui è alloggiato il cd che ha l’aspetto dei vecchi vinili con i solchi… Contiene poi un elegante booklet, realizzato graficamente nell’alternanza dei colori rosso e nero, che contiene tutti i testi dei brani.

In copertina l’immagine del sipario, a sottolineare la dimensione teatrale dell’opera.
Con il sipario che si apre sulla vita.

Gaetano Menna