Questo sito contribuisce alla audience di

Kruder & Dorfmeister

Kruder & Dorfmeister sono sicuramente il duo di djs/produttori con il maggior seguito in Italia.

La prova è nell’ aver realizzato 8.000 presenze in sole quattro date nel loro primo tour Italiano: Milano,Roma, Bari (Maggio 99) e Ferrara (Ferrara Sotto Le Stelle, unica data estiva italiana 25 Luglio 99) senza contare le 4000 presenze nella tournee di 2 date di Richard Dorfmeister (Aprile 2000) in occasione della presentazione del nuovo LP di Tosca, sold out sia a Milano che a Roma, per non parlare dell’evento che si è tenuto a Pavia l’8 luglio 2000, al Castello Visconteo, presenti 2000 persone in uno scenario veramente molto suggestivo, completamente sold-out anche le date in Ottobre 2001 nei clubs a Roma, Milano e Firenze, di enorme rilievo è stato l’evento dell’estate scorsa a Roma (Terrazzo del Pincio) dove Kruder & Dorfmeister hanno suonato di fronte a 6.000 persone letteralmente in delirio in uno scenario incredibile.

Un record assoluto per due dj’s nel nostro paese, nonostante il fatto di essere artisti indipendenti senza alcun legame con majors discografiche, senza budget promozionali miliardari alle spalle, senza un vero e proprio LP al loro attivo fino ad oggi. Forse il motivo extramusicale del loro successo è dovuto al fatto di aver creato un alone di leggenda attorno al nome K&D: rarissime interviste, uscite dal vivo con il ‘contagoccie’, una vera e propria mania per il controllo artistico delle proprie produzioni oltre il fatto di essere i remixer più richiesti e selettivi al mondo (U2 e David Bowie si sono visti rifiutare un loro remix).

Parlando di fatti esclusivamente musicali il celeberrimo duo viennese esce alla ribalta nel 1994 con il mitico EP ‘G-Stoned’ (tutti ricordano la copetina dove scimmiottano la celebre foto di R. Avedon di Simon & Garfunkel) che ha un successo immediato in tutto il mondo e l’appoggio incondizionato di gente come Gilles Peterson e William Orbit.

Da allora K&D realizzano una serie di remix per altri artisti tra cui ricordiamo Roni Size, Lamb, Depeche Mode, Count Basic, Aphrodelix, Madonna piu tardi raccolti del doppio LP ‘The K&D Session’(K7 98, oltre 600.000 copie vendute, ormai un “classico”.). Definire il genere musicale di K&D non è del tutto facile: possiamo fare certo dei paragoni con la scena breakbeat britannica o con quella ambient americana, fatto stà che K&D hanno creato un loro stile unico che dal loro esordio ha influenzato parecchi altri artisti. Atmosfere jazzate, fumose, dub, beat lento sono solo alcuni degli ingredienti della magica alchimia musicale create dal duo viennese. Un suono unico capace di unire appassionati di post-rock come di techno-house.

Parallelamente al loro sodalizio artistico RICHARD DORFMEISTER e PETER KRUDER sono impegnati nei rispettivi progetti solistici TOSCA (aka Dorfmeister e Rupert Huber, tre album all’attivo di cui l’ultimo ‘Dheli 9’ uscito il 6 Marzo 2003) e PEACE ORCHESTRA (Kruder, album omonimo uscito in Ottobre 99, senza contare la collaborazione estemporanea con i due Fauna Flash nel Progetto VOOM:VOOM publicato da Compost) oltre agli impegni con la loro etichetta personale G-Stone. Come già detto sono molto rare le esibizioni dal vivo del duo, una fugace apparizione l’anno scorso in Luglio, a Roma ha dato prova della magia ipnotica del loro DJ set coadiuvato da un bellissimo Video-show in diretta del videoartista austriaco Fritz Fitzke.

Ultimi interventi

Vedi tutti