Questo sito contribuisce alla audience di

Teatro della Luna

MUSICAL SUPERSTAR “Jesus Christ Superstar” finalmente in italiano,i grandi titoli di Broadway e un’attesissima novità.

Diventato in poche stagioni il punto di riferimento per il musical di tutto il Nord Italia, dopo un cartellone 2005-2006 ricco di grandi spettacoli, di grandi protagonisti e che fatto registrare numerosi sold-out, il Teatro della Luna si prepara a riaprire il sipario.

Una programmazione di grandissima qualità per la stagione 2006-2007, in cui i più celebri musical di Broadway affiancano attesissime novità, e tra cui spicca uno dei più grandi successi planetari che ha cambiato la storia del musical, finalmente in italiano: “Jesus Christ Superstar”.

 

La stagione 2006-2007 del Teatro della Luna partirà infatti il 19 ottobre con il musical capolavoro di Andrew Lloyd Webber, che racconta in musica gli ultimi sette giorni della vita di Gesù di Nazareth. “Jesus Christ Superstar” arriva sui nostri palcoscenici per la prima volta interamente tradotto, prodotto dalla Compagnia della Rancia, che dal 1988 propone in Italia i maggiori musical internazionali in versione italiana; la regia dello spettacolo sarà firmata da Fabrizio Angelini, già coreografo della Rancia e oggi tra i registi italiani specializzati nel musical.

Discusso, contestato, ma indiscutibilmente amato dagli appassionati del rock come dai melomani, “Jesus Christ Superstar”, la prima opera professionistica di Webber e Rice, debuttò sul palcoscenico del Mark Hellinger Theatre di Broadway nel 1971. Il fenomeno esplose a Londra nel 1972 e da allora è stato rappresentato in decine di paesi al mondo, compresi Kenya, Messico, Zimbabwe e Israele.

Non poteva mancare, insieme alla traduzione in oltre 10 lingue - tra cui tedesco, francese, spagnolo, portoghese, russo, ungherese e giapponese – la versione italiana di uno dei più straordinari successi della storia del teatro musicale di tutti i tempi. Anche il pubblico italiano potrà finalmente cogliere tutte le sfumature di questa autentica “musicalissima” rievocazione, in un allestimento che vedrà in scena oltre 20 interpreti e un’orchestra dal vivo, per rivivere le indimenticabili canzoni, diventate autentici cult.

 

Dal 16 novembre sarà la volta di “Grease”, il musical dei record, che si conferma un fenomeno senza precedenti. Arrivato in Italia al decimo anno di rappresentazione, e prossimo al traguardo delle 1.000 repliche, lo spettacolo torna con una versione rinnovata nelle scene, nei costumi, nel cast e nella regia, affidata a Federico Bellone, collaboratore di Saverio Marconi in numerosi musical della Rancia. Con oltre 90 artisti che si sono avvicendati sul palcoscenico dal 1997 a oggi, “Grease”, grazie al ritmo e all’energia, coinvolge il pubblico per due ore di spettacolo che culminano in un finale travolgente.

 

Lorella Cuccarini, che nella stagione appena conclusa ha conquistato 30.000 spettatori in poche settimane, a partire dal 15 dicembre e per tutto il periodo natalizio, sarà di nuovo l’applauditissima protagonista di “Sweet Charity”; insieme a lei l’affascinante e spiritoso Cesare Bocci nel ruolo di Oscar e Gianni Nazzaro in quello di Vittorio Vidal. Lo spettacolo, con la regia di Saverio Marconi e le coreografie di Luca Tommassini, alterna numeri divertenti nei camerini del night Fandango a spettacolari coreografie e momenti romantici, e regala il lieto fine per una storia d’amore con la “A” maiuscola, dove i sogni, tra mille avventure, diventano realtà.

 

Dai camerini del Fandango nella New York degli anni ’60 al Kit Kat Club di Berlino negli anni ‘30: il 1 febbraio 2007 al Teatro della Luna debutterà il nuovo musical targato Compagnia della Rancia e diretto da Saverio Marconi: “Cabaret”, con Michelle Hunziker nei panni della giovane ingenua e sognatrice Sally Bowles.

Il musical, reso celebre dalla versione cinematografica di Bob Fosse del 1972 che vinse 8 Oscar, è attualmente in scena in Olanda e in Spagna ed è annunciato in Inghilterra, Francia e Germania per la stagione 2006-2007. Brani intramontabili come “Willkommen, bienvenue, welcome”, “Mein Herr”, “Money, Money” e “Cabaret” fanno parte della colonna sonora di un capolavoro ormai entrato nella storia del musical.

 

La stagione del Teatro della Luna si chiuderà con l’attesissimo spettacolo tratto dall’omonimo romanzo di Federico Moccia: arriva infatti “Tre metri sopra il cielo”, vero e proprio “cult” delle nuove generazioni, in scena dal 19 aprile, prodotto da Palazzo Irreale con la regia di Mauro Simone.

Un romanzo scoperto dai giovani che per anni è circolato sotto forma di fotocopia e che oggi è diventato uno dei libri più venduti e uno straordinario caso “di costume” che ha conquistato anche il pubblico più adulto. La magica storia d’amore tra Step e Babi regalerà agli spettatori di ogni età la possibilità di vivere (o rivivere) l’unico momento della vita dove si può volare “tre metri sopra il cielo”.

 

Le categorie della guida