Questo sito contribuisce alla audience di

Onda su Onda

e naufragar ci tocca, in questo mare sempiterno di biscrome...

Musical, commedia musicale, operetta… E’ molto difficile trovare una definizione a misura di quest’opera. In un continuo e spericolato intreccio e sovrapporsi di generi (dagli standard jazz al pop nostrano, dagli evergreen dello swing italo-americano, agli indimenticabili capolavori della canzone napoletana) si dipana il dialogo d’impianto allegorico tra un uomo e una donna (personificazione della dialettica sempiterna tra L’Uomo e La Musica). Una sorta di fil rouge che sorvola, in un continuo e straniante incrocio di piani temporali, la storia della “forma canzone” dall’antichità ad oggi: in un vortice semiserio spunti filosofici e sociologici, d’allegrie strabordanti e intimità soffuse o struggenti. Un’opera insieme divertente e divulgativa, colta nell’approccio, ma perfettamente godibile da qualunque tipo di pubblico.

Prodotto con il patrocinio del Ministero della Cultura da La Fabbrica delle Idee, Onlus da anni specializzata in iniziative culturali in Italia e all’estero, Onda su Onda trova il suo punto di forza proprio nel testo inedito di Franz Coriasco e negli arrangiamenti musicali di Maria Gabriella Marino, in grado di trasformare un divertente e popolare excursus nei temi melodici più accattivanti della tradizione occidentale in un prezioso ordito di musica e parole: Pippo Barzizza, Cinico Angelini e poi Franz Lehar, Gorni Kramer, Giovanni D’anzi, ma anche Bob Dylan, John Lennon e il grande musical americano, fino agli antichi classici partenopei, frutto di autori sconosciuti o dimenticati, con rapide incursioni nelle arie più amate della tradizione lirica, madre nobile della canzone.

Interpretato da giovani ed esordienti di talento, questo godibilissimo witz di teatro-canzone vive di una scenografia scarnissima, che volutamente esalta l’abilità dei sette musicisti dei quattro solisti vocalist (più tre coristi e ballerini), una formazione eclettica e versatile, pronta ad affrontare con brio e disinvoltura arditi passaggi tra folk, jazz, swing e melodia partenopea.

Progetto apparentemente semplice e di immediata godibilità, ma alto negli intenti, nella raffinatezza degli arrangiamenti e nella ricerca meticolosa di vere chicche per intenditori, Onda su Onda debutterà nel carcere romano di Rebibbia il 28 novembre e a questa data seguirà una piccola tournée:

28 novembre ore 16.00 – CASA CIRCONDARIALE DI REBIBBIA, Roma

1 dicembre ore 20.00 - TEATRO DELLE FORNACI, Roma

2 dicembre ore 18.00 – MUSEO CIVICO, Marino (RM)

15 dicembre ore 20.00 – PALAZZO SAVELLI, Albano (RM)

Testo, regia e direzione artistica di Franz Coriasco

Arrangiamenti e direzione musicali di Maria Gabriella Marino

GUEST STAR: Lorena Bianchetti

Interpreti:

Cristina Colonnetti (La Musica)

Giancarlo De Simone (L’Uomo)

Voci Soliste:

Rino De Masco

Gabriele Aprile

Lidia Giudice

Maria Gabriella Marino

Coristi:

Dario Agrillo

Annamaria Cessari

Monica Marra

L’Orchestra

Giuseppe Ganzerli (Pianoforte)

Marco Di Palo (Violoncello)

Ondina Furnari (Violino)

Filippo Rocco (Sassofono)

Marco Puzzo (Basso)

Lino Sabella (Chitarre)

Ciro Ciotola (Batteria e percussioni)

Orchestrazione: Marco Di Palo

Assistente Musicale: Giuseppe Ganzerli

Segretaria di Produzione: Enza Iadevaia

Costumi: Alessandra Gaudioso

Regia luci: Maria Amata Calo

Direttore della fotografia: Lorenzo Giovanetti

Fonico: Luca Vial

Le categorie della guida

Argomenti