Questo sito contribuisce alla audience di

note sui quadri cromoterapeutici

i quadri cromoterapeutici ci presentano paesaggi dell'anima

I colori, le forme, le atmosfere proposte nei quadri cromoterapeutici, riconducono l’immaginazione e la fantasia in mondi supersensibili: in quei paesaggi emozionali che ogni giorno viviamo e nei quali ci muoviamo da protagonisti ma senza esserne consapevoli.
I pensieri che avvertiamo muovere, animarsi, collegarsi nella zona cerebrale, sono solo una minima parte del nostro essere consapevoli della vita che si anima in noi. Innegabilmente, dobbiamo ammettere che anche le emozioni costituiscono un altro livello di consapevolezza che, volendolo in qualche modo localizzarlo, dobbiamo necessariamente ricondurlo alla zona mediana: torace –cuore - polmoni.
Come immediata e semplice verifica delle localizzazioni corporee di pensieri e sentimenti, basta pensare alle associazioni spontanee ed immediate che siamo portati a fare quando subiamo la presenza di un pensiero costante, ricorrente, ossessivo: tale forma pensiero si avverte nella testa fino al punto da avere ricadute psicosomatiche con risposte anche molto dolorose. Nella stessa misura, avvertiamo i mutamenti emozionali nella zona mediana quando in seguito ad un repentino cambiamento emotivo il ritmo cardiaco o la frequenza respiratoria cambiano; Anche in questo caso, negli episodi più incisivi, la risposta psicosomatica si fa avvertire in maniera anche molto pesante con tachicardia, extrasistole, respiro affannoso, fame d’aria ecc
Ecco che le emozioni, i pensieri: descrivono precise atmosfere cariche di valore energetico ben avvertibile ed identificabile. Mediante colori e forme è possibile descrivere particolari “visioni” interiori che, nel dato più immediato, si rifanno alle forme pensiero ed emozionali più ordinarie e ricorrenti ma, al di là dell’ordinarietà, tendono a…raccontare mondi “apparentemente” invisibili.
Esseri ed entità di mondi supersensibili comunicano con noi mediante codici molto diversi dalla concretezza dialettica da noi usata: piuttosto sono forme, colori, segni…tutti fuggevoli ed in continua mutazione…ma interpretabili da uno sguardo interiore allenato
I quadri cromoterapeutici , in questo senso svolgono l’importante compito di presentarci atmosfere, orizzonti, visioni di grande apertura interiore: guardarli, osservarli, immergersi in essi magari durante sedute di musicoterapia, possono essere di grande aiuto per un cammino interiore teso a scoprire grandissime potenzialità di autoguarigione.

Ultimi interventi

Vedi tutti