Questo sito contribuisce alla audience di

De Laurentiis: "Reja resta"

Il presidente del Napoli conferma il tecnico nonostante il pesante k.o. interno contro l'Empoli: "Bisogna dare tempo ai nuovi innesti di ambientarsi"

“Reja non è mai stato in discussione”. Dopo un’ora di confronto con la squadra, nello spogliatoio del San Paolo alla luce della pesante sconfitta interna del Napoli contro l’Empoli, Aurelio De Laurentiis ha confermato la fiducia a Edy Reja. “Ha vissuto da protagonista questi anni, forse a volte ci divertiamo a spingere un po’ troppo sull’acceleratore”. Il presidente è rimasto a lungo a colloquio con giocatori e tecnico, dopo l’1-3 subito dai toscani. “E ho detto loro - ha rivelato lo stesso dirigente a Sky - che nessuno deve pensare di aver fallito. Perché voi non avete fallito: è stato un problema di infermeria e nuovi innesti. Bisogna incidere in maniera importante nella condizione psicologica dei giocatori. Gli allenatori devono diventare psicologi, i presidenti devono aiutarli ad essere tali. Tutti quanti uniti per costruire e non distruggere, creare e non criticare. E’ troppo presto per guidicare, a fine campionato vedremo”.
De Laurentiis ha raccontato di esser sceso negli spogliatoi anche per capire cosa fosse successo nell’intervallo tra Zalayeta e Piccolo, espulsi dall’arbitro per una lite nel tunnel: “Sono sempre paterno con i mei giocatori - ha detto il presidente, mentre scorrevano le immagini di un accenno di lite tra i due giocatori al rientro negli spogliatoi - Zalayeta mi ha spiegato…”.
gasport