Questo sito contribuisce alla audience di

NAPOLI-EMPOLI 1-3 AZZURRO D'ORO EZEQUIEL LAVEZZI

Fa praticamente tutto da solo, assist, tiri, serpentine, scatti. Ma purtroppo i compagni non lo assistono: la squadra è eccessivamente lunga e non accompagna il gioco offensivo adeguatamente.

L’unico napoletano che merita una menzione d’onore, nella giornata di oggi, è il puntero argentino Ezequiel Lavezzi. Come al solito Lavezzi si da molto da fare, corre per tutto il campo, crea gioco ed assist oltre a scatti continui verso l’area avversaria. Ma la sua grande verve, non è coadiuvata dai suoi compagni di squadra che, anzi, lo lasciano in pratica da solo, unico baluardo partenopeo sul rettangolo verde di gioco. Come contro l’Udinese, è stato Ezequiel ad accendere la miccia al Napoli per portalo al pareggio. Ottimo scatto sull’out di sinistra e cross al centro rasoterra per l’arrembante Mannini, che metteva facilmente la palla in rete. Purtroppo questo non è bastato, perché per chiunque al mondo, quindi anche per Lavezzi, predicare da solo nel deserto diventa di una difficoltà immensa.

PIANETAZZURRO