Questo sito contribuisce alla audience di

Trofeo Moretti: Napoli – Juventus 4-5 (dopo i rigori)

Reti inviolate, decide il discretto

Le due cose più belle, le fa De Zerbi. Una bella azione al
quinto, però
poi non concretizzata, e una fantastica punizione a giro al
quarantesimo. A divertire, ci ha provato Giovinco, ma solo a tratti, e
solo nella ripresa, dopo una partenza lenta, forse dovuta anche al fuso
post-olimpico e ad un adattamento in squadra forse non troppo semplice.

Il
risultato però, lo decidono i rigori. Dopo uno zero a zero
giusto
quanto insipido, fatto più di lanci lunghi che di tattica,
la spunta la
Juventus grazie ad un super Chimenti che neutralizza due rigori.

In campo
– Napoli in campo col il collaudato 3-5-2  e con un
discreto numero di
titolari, a dispetto delle polemiche della vigilia, Juventus coi
giovanissimi Ariaudo e De Ceglie, ma soprattutto con Giovinco chiamato
alla prova di maturità.

Si gioca – E’ il Napoli
più
aggressivo e pressante, pericoloso con un eccellente De Zerbi
già al
quinto ed insistente per i primi quindici minuti, poi piano piano esce
la Juve che si fa vedere con Amauri.

La chiave – Le due
compagini si annullano. Parte forte, in entrambi i mini tempi, il
Napoli. Più diesel, esce alla distanza la Juventus. La
partita non è
bella, fatta di lanci lunghi, attese di colpi dai campioni oppure
errori altrui. Meglio, per entrambe, la fase difensiva di quella
offensiva.

La chicca – Santacroce e Rinaudo
sovrastano,
letteralmente, Giovinco. Fa sorridere vedere il giovane Davide stretto
fra due Golia troppi grande, e troppo più in condizione,
mentre cerca
di combinare qualcosa di buono.

Top&Flop – In
evidenza il giovane bianconero Fausto Rossi, diciassette anni e la
spregiudicatezza di quell’età mischiata con un
po’di classe e di
imprecisione. Ad andamento alterno Giovinco,meglio nella ripresa che
nel primo tempo. Nel Napoli superbi Santacroce e De Zerbi, anche se si
perde alla distanza, nervoso Pazienza, poco in vista i due ex Zalayeta
e Blasi.

Francesca Devincenzi

IL TABELLINO

Napoli – Juventus  4- 5  (d.c.r.)

Dopo tempi regolamentari 0 - 0

Marcatori
– sequenza rigori: De Zerbi (N) – parato; Esposito
(J) – goal; Zalayeta
(N) – goal; Nedved (J) – goal; Blasi (N)
– goal; Giovinco (J) – goal;
Vitale (N) – goal; Salihamidzic (J) – goal;
Cannavaro (N) – goal;
Amauri (J) – goal.

NAPOLI (3-5-2): Iezzo 5,5; Santacroce 6,5,
Cannavaro 6, Rinaudo 6,5; Montervino 6, Pazienza 5, Blasi 5,5, Amodio
6, Vitale 6; Zalayeta 5, De Zerbi 6,5. A disposizione: Gianello, Grava,
Lacrimini, Contini, Bruno, Russotto, Maggio, Pià. All. Reja 6

JUVENTUS
(4-4-2): Chimenti 6; Legrottaglie 6,5, Ariaudo 5,5, De Ceglie 6;
Salihamidzic 5,5, Rossi 6 (23′ Esposito 6), Sissoko  5,5,
Ekdal 5,
Nedved 5,5; Amauri 6, Giovinco 5,5. A disposizione: Manninger,
Molinaro, De Paola, Tiago, Pasquato, Duravia, Pinsoglio. All. Ranieri 6

Ammoniti: Esposito (J)