Questo sito contribuisce alla audience di

A un cittadino napoletano è vietato l'ingresso allo stadio

Piccolo contrattempo a causa di una ordinanza imperfetta.

Sono andato al Cibali per Catania-Napoli. Alla biglietteria dello stadio, gestita da un tabaccaio che è nei pressi, lo stesso tabaccaio dopo avermi chiesto i documenti,  mi comunica che non può farmi il biglietto perchè c’è un’ordinanza che vieta l’ingresso allo stadio ai tifosi napoletani.
Quindi un cittadino singolo, solo perchè sulla carta d’identità ha scritto che è residente a Napoli non può entrare nello stadio. Ditemi se è una cosa giusta o no. Sono entrato allo stadio grazie ad un biglietto procuratomi da uno stewart solerte. Mi fa con fare circospetto:”Io il biglietto per lei ce l’ho. Ma ho fame”. “Vabbè le offro un panino alla salciccia”. ” Fanno 100. Va bene?”. “Va bene”. Entro. Il Cibali è lo stadio in cui si consumo l’omicidio dell’agente Raciti, ed è lo stadio più blindato d’Italia. Praticamente è un carcere.
Comincia la partita, e ti chiudono dentro. Non puoi uscire. Per nessuna ragione. Inoltre il settore della tifoseria ospite è una gabbia.
Chiusa come quelle riservate alle scimmie negli zoo. Pare che il Cibali sia comunque lo stadio più sicuro d’Italia.
Ciò nonostante voglio sottolineare il grande senso civile dei tifosi catanesi. Un calore e un entusiasmo genuino davvero raro. Nell’intervallo standing ovation per Baiocco e Spinesi che fanno passerella lungo la pista di atletica. Andranno via dal Catania.
Uno a Siracusa l’altro tornerà a Pisa.
Vanno via e i tifosi riconoscenti, li applaudono in piedi. Bello.