Questo sito contribuisce alla audience di

Jeweleye

Piccoli gioielli incastonati negli occhi

E’ incredibile a cosa si arriva pur di stupire. Le novità in fatto di tendenze, a volte, superano davvero l’immaginazione. Molti storceranno il naso di fronte a questo provocatorio modo di ingioiellarsi ma è sicuro non è un avvenimento circoscritto, anzi molto presto si diffonderà ovunque.


In Olanda file di giovani si accapigliano per arrivare a farsi fare un percing negli occhi
.

E’ proprio così. Piccoli gioielli vengono incastonati nel bulbo oculare. Cuoricini, stelline e fra non molto altre fantasiose forme aiuteranno, secondo la nuova mentalità fashion, ad avere lo sguardo più brillante e intrigante.

Il microgioiello viene impiantato al lato della congiuntiva, in anestesia locale. Si fa in modo che si noti nell’atto di girare lo sguardo. Il materiale utilizzato è il platino, non solo per essere il più prezioso degli elementi ma anche quello che crea meno problemi di allergie.

L’intervento dura circa un quarto d’ora con un costo che va dai 300 ai 1000€ e l’idea è stata brevettata dagli specialisti dell’Institute for innovative ocular surgery di Rotterdam. E’ uno degli istituti all’avanguardia a livello mondiale per l’implantologia e la ricerca nel campo delle nuove applicazioni in chirurgia oculistica. Questi medici asseriscono che non è pericoloso e non hanno riscontrato controindicazioni.


Di parere contrario sono i medici del regno Unito: Può danneggiare seriamente l’occhio, provocando pericolose cicatrici o sanguinamento. Inoltre il corpo esterno potrebbe, a ogni movimento dell’occhio, provocare irritazioni che a lungo andare possono trasformarsi in infiammazioni”.


I JewelEye, così si chiamano i gioielli negli occhi, misurano 3,5 mm stanno avendo un successo eccezionale nei Paesi Bassi e tra non molto arriverà anche in Italia e si diffonderanno in tutto il mondo.