Questo sito contribuisce alla audience di

La scuola Giapponese in fatto di tendenza

Il Burriko è uno degli stili che ha varcato i confini del paese

Il Giappone è un paese che da sempre ha un posto importante tra le culture ispiratrici di tendenze. La cosa interessante è che queste tendenze non riguardano solo la tradizione di questo paese ma il contemporaneo. Come sempre a ispirare questi movimenti estetici e culturali sono i giovani giapponesi.  Avevano cominciato anni fa ad assorbire molto di quello che era la cultura occidentale. Col passare del tempo, l’esigenza giovanile, di voltare le spalle all’affascinante passato Giappo, ha spinto le nuove generazioni, sempre più dinamiche e innovatrici, a promuovere una serie di stili  che stanno diventando alcuni dei cult e altri dei veri e propri fenomeni di massa esportabili nel mondo.

In questo spazio dedicato al Giappone parlerò di alcune tendenze che volta per volta stanno riscrivendo la storia della moda. Per primo  ricordiamo lo stile Burriko che sta per andare in pensione. Bisogna riconoscere, però, che è uno degli stili che hanno fatto discutere a lungo  e che ha prodotto dei figli con forte personalità e di cui parleremo.

Il Burriko è un look da bambola un pò timida. Il significato della parola è falso-innocente. I colori sono il bianco e i pastello. E’ carica di ricami, pizzi, merletti, mollettine fra i capelli. Estetica a parte la bambolina ha anche un suo linguaggio e una personalità. Si perchè le migliaia di teen agers, che amano il genere, devono anche conoscerne le regole di comportamento, dare un contenuto all’immagine, altrimenti non ci si può definire Burriko.

Lo stile Burriko è una delle diverse diramazioni del Kawai che in Giappone non è solo un modo di apparire ma di essere. Come spiega il sito Kawai:

tutto ciò che è carino, piccolo, innocente,
tenero e rotondeggiante, in una parola….KAWAII!!!

Kawaii è ciò che gli inglesi definiscono “cute” e i francesi “mignon”, è tutto ciò che finisce in “ino”, che è infantile, dolce, indifeso, e ti fa le coccole!!

In Giappone il Kawaii è una moda diffusa tra i giovani fino ai trenta anni e non riguarda solo l’abbigliamento o i divertimenti, ma investe tutte le manifestazioni della vita quotidiana

La ragazza Burriko finge la sua innocenza, si rende accattivante, attrae per la sua tenerezza sensuale ma in realtà è smaliziata e violenta. E’ un genere che ha varcato anche i confini del Giappone e ch,e strada facendo, è stata filtrata dalle altre culture. Si è diffusa e stemperata ed è stata assorbita dall’industria della moda. Tutto questo successo è dovuto, come ho accennato inizialmente, al bisogno dei giovani giapponesi di non essere tagliati fuori dalle regole dello stile. Non vogliono più imitare ma, perchè no, farsi imitare dai coetanei di tutto il mondo.

Le loro idee viaggiano tra il folklore e il futuro, d’altronde rispecchia le caratteristiche del Giappone, dove lo stile tradizionale, ammirato e ancora adesso modernissimo, convive con lo slancio continuo verso l’avvenire. Un avvenire fatto di tecnologia, di avanguardia, a volte, forse per noi europei, di esagerazione. Ma pur sempre affascinante e attraente.

Link correlati