Questo sito contribuisce alla audience di

Successo e entusiasmo per MODAPRIMA

Le tendenze P/E 2006 continuano a interessarsi all'oriente

comunicato da DIOMEDEA

Si è chiusa la 58a edizione di MODAPRIMA, il Salone organizzato da Efima dedicato alle collezioni moda e accessorio per la distribuzione organizzata, il grande dettaglio e le catene di negozi. 2654 compratori provenienti da 42 paesi hanno visitato la manifestazione dal 29 al 31 maggio. Grande protagonista il mercato giapponese, sempre più attento alle proposte e alla qualità dei prodotti Made in Italy.

Numerose e coloratissime le proposte moda presentate per la prossima Primavera/Estate 2006: continua la stagione del colore con toni che abbracciano tutte le declinazioni dell’arancione. I verdi vanno dall’acido al mela fino al militare. Spazio anche alle tonalità naturali con colori coloniali come il sabbia e il kaki. I tessuti sono devorati, lavorati, strappati o ricamati con fantasie floreali e geometriche che vengono proposte anche in versione stampata. Il gusto africano si mescola alle tendenze gitane per dare vita a gonne ampie da portare con camicie di cotone o impalpabile chiffon.

“L’offerta di Modaprima – afferma Luisa Pandolfi, Direttore della Manifestazione – dimostra che i prodotti Made in Italy di fascia media con un buon contenuto moda, prezzo e servizio sono più che mai in grado di soddisfare le esigenze delle private labels, del grande dettaglio e delle catene di negozi, mantenendo una propria funzione all’interno di una specifica fascia di mercato”.


Interessante l’affluenza di compratori provenienti dal Giappone. “I compratori giapponesi – commenta Valentina Biscardi, Responsabilie Marketing della V.T. azienda pugliese che commercializza i marchi Vezzo e White & Nights – sono sempre più alla ricerca di prodotti rigorosamente Made in Italy e la nostra offerta intende soddisfare questa esigenza. In questa edizione della manifestazione abbiamo addirittura raddoppiato il numero di ordini per il paese del Sol Levante”.


Dello stesso avviso Paolo Mason, titolare dell’azienda veneta Plissè presente con i marchi Beatrice B. e Sfizio. “Il Giappone rappresenta il nostro mercato di riferimento, anche in questa edizione sono stati numerosi e di buon livello i buyer giapponesi che hanno apprezzato le nostre collezioni. Abbiamo lavorato bene anche con compratori provenienti dall’Europa notando in percentuale una certa stabilizzazione nel numero che abitualmente ci viene a trovare”.


MODAPRIMA International si conferma anche per questa edizione lo spazio ideale non solo per presentare le proposte moda dei paesi emergenti ma anche per sviluppare sinergie di business a completamento della gamma dei servizi offerti ai visitatori. Le 39 aziende presenti, provenienti in prevalenza dall’Asia, hanno potuto stringere contatti interessanti con compratori della distribuzione organizzata e trovare forme di collaborazione con industriali italiani ed europei.

“Siamo molto soddisfatti – commenta Virender Chopra, Managing Director dell’azienda indiana Tarsha Exports – delle opportunità di business offerte da Modaprima International. Abbiamo lavorato molto durante tutti e tre i giorni del salone. Il livello dei buyer, soprattutto retailers, è stato molto buono con un forte interesse da parte di compratori europei provenienti in prevalenza da Turchia, Spagna e Germania”.


All’ingresso della manifestazione quattro scenografiche installazioni hanno fatto da cornice agli abiti glam proposti dalla designer Holly Kristen che ha presentato una collezione di innovativi e lussuosi abiti da sera.