Questo sito contribuisce alla audience di

GLOSSARIO NO COPYRIGHT: per la libera circolazione creativa

Ecco uno spazio dedicato ai termini che definiscono le nuove forme di diffusione della cultura, della libera circolazione delle idee e della comunicazione in alternativa a quelle ufficiali.

Cosa vuol dire AUTOPRODUZIONE? E COPYLEFT? Oppure PLAGIO; PUBBLICO DOMINIO; SOFTWARE LIBERO? E ancora Pirateria, Peer-to-peer.

Uno spazio aperto a  coloro che vogliono sapere qualcosa sulla creatività e sul significato dei termini che ruotano intorno alle questioni dibattute costantemente nel mondo dei creativi. Indipendentemente dalla disciplina alla quale essi appartengono. Il tema dei diritti d’autore e  dell’espressione libera.

In molti sostengono che l’idea dei diritti d’autore ha raggiunto la vecchiaia. Deve essere abolita e cedere il posto a nuove forme di diffusione e circolazione delle idee. La materia non è così semplice. Anzi è molto complesso parlarne e credo che richieda uno spazio più ampio e tempi più lunghi.

Ma noi di Natural Street torneremo a parlarne e ovviamente cercheremo di coinvolgere il pubblico.

In ogni caso sono tantissimi gli artisti che si trovano d’accordo sull’idea di non affidare la protezione delle proprie opere a una società, imparentata con il potere e alla quale bisogna pagare una specie di dazio per garantirsi, ufficialmente, il titolo di creativo. Sia esso scrittore, poeta, paroliere e altro. Così nell’ambiente underground questa posizione è molto radicata. In tutto il mondo. Grazie a internet i collettivi e organizzazioni che hanno il nobile intento di promuovere la cultura libera, evitando i famosi trabocchetti dei poteri, comunicano tra di loro e si danno da fare. C’è quindi una grossa produzione culturale, che circola in modo alternativo al sistema ufficiale e che è anche di buon livello.

Questo fa sì che molti artisti riescono a promuoversi e farsi produrre da altri interessati alla diffusione libera della libera cutura. Alla circolazione delle idee e naturalmente degli autori stessi.

In questo spazio chiamato GLOSSARIO NO COPYRIGHT, si può conoscere il significato dei termini del copyright. Lo spazio è wiki. Ognuno, cioè, può intervenire e aggiungere nuovi termini di cui è a conoscenza oppure ampliare il significato di quelli già esistenti.

E’ possibile anche scaricarlo, stamparlo e diffonderlo liberamente.

Link correlati