Questo sito contribuisce alla audience di

A Camilla Sala e Rebecca Agnes il Premio Mantero 2006

Proclamati i vincitori della seconda edizione del premio mantero per l’arte giovane


Camilla Sala
e Rebecca Agnes sono le vincitrici rispettivamente della sezione “a concorso” e della sezione “a invito” della seconda edizione del Premio Mantero per l’Arte Giovane, la mostra curata da Roberto Borghi e Paloma Martín Llopis e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como.


Mantero Seta ha premiato Camilla Sala con l’acquisto dell’opera “La messa in prova”
per il valore di 2500 euro. A Rebecca Agnes, vincitrice con “Possiamo esistere solo sotto uno sguardo che non ci appartiene”, è stata offerta una collaborazione con la Mantero per la realizzazione di una linea di prodotti d’artista. I prodotti verranno realizzati utilizzando i tessuti rimasti in giacenza così come accade per i prodotti de “la tessitura”. Inoltre, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como metterà a disposizione dell’artista la pubblicazione di un catalogo personale relativo al suo percorso professionale.


La giuria
, composta da giornalisti e critici d’arte e presieduta da Federico Mantero, ha rilevato nel lavoro di Camilla Sala una perizia tecnica e una qualità esecutiva molto elevata, unita ad un messaggio poetico estremamente significativo. Due vasi-scultura rappresentano le silhouette femminili “vestite” con tessuto grigio elastico, ad esaltare la componente guerriera dell’una, e con tessuto bolle rosa per la componente sensuale dell’altra. A terra, scampoli di ceramica sono la metafora del frammento che crea l’unità-tessuto.

Nell’opera di Rebecca Agnes è stato invece segnalato come l’artista, pur utilizzando strumenti molto semplici quali tessuto, ago e filo, abbia saputo raggiungere un’alta capacità espressiva. Su una superficie di seta bianca è stato compiuto un lavoro “calligrafico” con l’ago rappresentando, con il solo utilizzo di filo nero, una forma naturale che richiama una cellula nervosa. Il ricamo diventa così codice espressivo che partendo da un elemento naturale intende esprimere gli aspetti più intimi e personali dell’artista.

La mostra rimarrà aperta al pubblico dal 26 marzo al 7 maggio, inoltre la fusione tra arte e moda continuerà nell’ambito di alcuni incontri previsti presso “la tessitura” ed organizzati in collaborazione con Libreria Voltiana.

Martedì 4 aprile alle ore 18.00 Mimmo Totaro coordina l’incontro dal titolo “Arte tessile e design” a cura di Arte & Arte con l’intervento di Attiliana Argentieri e Arlette Vermeiren. Nelle sue svariate applicazioni a oggetti d’arredo o a complementi d’abbigliamento, l’arte tessile si confronta con il design e con la produzione industriale.

A chiusura del ciclo di appuntamenti, sabato 6 maggio alle ore 17.00 il rapporto tra arte e moda discusso da una giovane artista e un giovane stilista sarà al centro dell’incontro “Arte e Moda a confronto” coordinato da Roberto Borghi con l’intervento di Enrica Borghi e Roberto Musso.

“la tessitura” , Viale Roosevelt, 2/a - Como

Apertura al pubblico: 26 marzo / 7 maggio 2006

10.00/20.00 – martedì/domenica

Ingresso gratuito

Infoline 031 321363

Link correlati