Questo sito contribuisce alla audience di

SPAZIOINMOSTRA - 15 volte 1 volto

"Un percorso di opere pittoriche che ripropone diverse modalità per rappresentare un volto"

DIEGO BALDOIN – LUCA BERTASSO – BLUE & JOY – ANDREA BUGLISI – MAURIZIO CARRIERO – MATTEO CONFALONIERI – EMILIA FARO – SIMONE FERRARINI – BARBARA GIORGIS – IVA KONTIC – CHRISTIAN LEPERINO – FULVIA MENDINI – TOM PORTA – PAOLO TROILO – GIUSEPPE VENEZIANO

 

Il genere del ritratto è sempre stato tra i più fiorenti nella storia dell’arte e della pittura, sviluppatosi già in epoca greco-romanica, per perpetuare nei tempi a venire il ricordo somigliante della propria immagine.

In epoca contemporanea il ritratto diventa l’incontro con uno sguardo, un’esperienza in cui l’artista penetra lo sguardo del soggetto e ne indaga l’interiorità per fare emergere un’immagine inconsueta o inaspettata.

15 volte 1 volto permette di verificare oggi la funzione del ritratto e la sua molteplice declinazione in artisti di provenienze e matrici eterogenee.

 

mostra

Un percorso di opere pittoriche che ripropone diverse modalità per rappresentare un volto, attraverso le tecniche formali e le formule visive di 15 giovani artisti italiani.

Dal ritratto tipologico che risulta dalla diretta applicazione delle regole dei trattati di fisiognomica (Bertasso, Mendini) oppure inventa nuove tipologie iconografiche (Blue & Joy) al ritratto di ricostruzione che obbedisce all’esigenza innata di dare un volto a personaggi illustri, di cui si conservano le sembianze (Faro, Confalonieri, Carriero, Veneziano)

Dal ritratto fisiognomico, fortemente individualizzante e caratterizzante, che mira alla fedeltà e somiglianza con il modello (Buglisi, Kontic, Porta) al ritratto patognomico, all’opposto dell’idea di ritratto fisiognomico, in quanto non rappresenta un soggetto, ma una passione o un carattere, e deforma il volto in senso espressivo (Ferrarini,  Leperino, Troilo).

Infine il ritratto trasfigurato in senso sacrale, che presenta vere e proprie figure iconiche (Giorgis) oppure ibridato in un organismo sintetico, a metà tra l’umano e il digitale (Baldoin).

 

catalogo

Un catalogo, con prefazione di Chiara Canali, e una sezione critica e iconografica dedicata a ciascun artista, accompagnerà il progetto espositivo in galleria.

 

 

L’inaugurazione si terrà giovedì 14 settembre 2006 dalle ore 18.00

La mostra prosegue fino al 14 ottobre 2006.

SPAZIOINMOSTRA, via Cagnola 26, Milano

Orario lunedì-giovedi 16-20; venerdì 13-16

Fuori orario su appuntamento