Questo sito contribuisce alla audience di

Finalmente si inaugura lo skatepark a Casale Monferrato

Un esempio da seguire da tutte le amministrazioni quello di Casale Monferrato dove apertura al futuro, alle discipline sportive contemporanee e una attenzione ai giovani e al coinvolgimento dei diretti interessati.

A Casale Monferrato al Priocco, in Piazzale degli Alpini sabato 13 settembre si inaugura lo skate park alla presenza di tutte le autorità istituzionali e religiose del luogo.

La particolarità sta nel fatto che lo spazio comprende anche una pista di pattinaggio e BMX. Ovviamente, per l’occasione, non mancheranno loro, i protagonisti: gli skaters e tutti gli sportivi che amano queste discipline. “Il contatto diretto ed immediato con i cittadini e con i giovani, soprattutto, è da parte dell’ente pubblico indice di attenzione costante alle problematiche e alle richieste che si manifestano nel quotidiano, anche in un campo come lo sport, cresciuto in questi anni fino ad acquisire una valenza sociale e a rappresentare una componente essenziale dello sviluppo psicofisico e del tempo libero dei nostri ragazzi.” Afferma questo il vicesindaco Gianni Crisafulli che dimostra soddisfazione per il risultato raggiunto. “La struttura dello skate park, realizzata tenendo conto proprio delle richieste di chi lo skate lo pratica ogni giorno con passione, ha comportato il rifacimento degli spazi riservati anche ad altre pratiche sportive, con un occhio di riguardo alla componente ambientale e alla tutela degli spazi verdi”.

Subito dopo il taglio del nastro, che avverrà alle 17:00, ci saranno le esibizioni degli skaters e di breakdance e un concerto rock alle 21:00.

Tra non molto saranno resi ufficiali gli orari di accesso al parco per una fruizione corretta della struttura e nel rispetto della sicurezza di tutti. Tra l’altro il progetto è stato sviluppato grazie proprio alla collaborazione dei potenziali utilizzatori. Quidi raccogliendo consigli riguardanti la sicurezza che l’architettura degli impianti affinchè rispettassero le esigenze tecniche tipiche di questi sport.

“Infatti la Consulta giovanile attraverso Fabio Di Francesco, allora Presidente della commissione sport-ambiente-lavori pubblici, aveva raccolto l’esigenza di singoli e associazioni di pattinaggio, skateborg e bici bmx di una struttura pubblica adatta ed era subito emersa l’opportunità di unire tali richieste alla necessaria e concomitante ristrutturazione del parco in piazzale degli alpini. Accolta con entusiasmo la proposta dalla Giunta, negli anni si è giunti a un progetto definitivo e condiviso, il cui risultato è ora lo Skate park, un mirabile esempio di sinergia tra giovani ed amministratori e tecnici, in particolare le associazioni Casale in line e Skating Casale|”. (fonte il Monferrato)

Inoltre la il piano per la pista di pattinaggio è stata realizzata in modo da usufruirne anche per skate, roller, BMX e MTB Freeride.E’ stata aumentata l’area verde e realizzatoun percorso pedonale ombreggiato, in piu’ una nuova pista ciclabile.

In base alle richieste emerse con la futura utenza, sono state posizionate specifiche attrezzature per lo skate: un Half Pipe (10 metri di lunghezza per 3.75 di larghezza per 1,50 di altezza), una Piramid Box (metri 6,25 per 3,70), un Quarter Pipe (6,25 per 2,50 per 1,25 di altezza). Le tre strutture (autoportanti, con telaio calcestruzzo, strutture di supporto e pedane di scivolamento, con barriere di sicurezza per altezze superiori a m 1,10 e caratteristiche di elevata sicurezza, costi contenuti, elevata flessibilità e durabilità) ricreano un ambiente urbano e i suoi dislivelli.