Questo sito contribuisce alla audience di

Martelive lo spettacolo totale per l'arte emergente

E' l'evento multi artistico dedicato ai nuovi talenti, che dà spazio soprattutto a coloro che non hanno l'opportunità di proporsi. Unico, seguitissimo progetto in Italia.

MArteLive è un evento multi- artistico risultato della sovrapposizione sinergica di più spettacoli

contemporanei in un’unica location per un unico grande evento.

MArteLive è un concorso nazionale dedicato ai nuovi artisti emergenti.

MArteLive è uno Spettacolo Totale, dove ogni cosa è fatta in funzione dell’altra, e tutte le

manifestazioni artistiche e gli artisti si amalgamano tra loro con l’obiettivo di far vivere una

esperienza coinvolgente a tutti i partecipanti. Non è una somma di spettacoli ma uno spettacolo

unico in cui tutti i linguaggi artistici si fondono tra loro.

Circa 150 artisti si esibiscono dal vivo e simultaneamente in diversi spazi dando vita allo

Spettacolo Totale distribuiti in 16 sezioni artistiche:

1. Musica 2. Teatro 3. Danza 4. Cinema 5. VideoClip 6. Deejing 7. Veejing 8. Letteratura 9. Arte Circense 10. Pittura 11. Fotografia 12. Fumetto 13. Grafica 14. VideoArte 15. Moda & Riciclo 16. Artigianato

Chi meglio dei suoi organizzatori puo’ dare una spiegazione sintetica, precisa e esauriente su quello che è Martelive, il festival delle arti, lo spettacolo totale che in pochi anni è diventato l’unico, vero punto di riferimento per gli artisti emergenti. Quelli di talento. Quelli che non hanno voce in capitolo, santi protettori o sponsor vari. Martelive è un vero osservatorio riguardante il movimento artistico emergente in Italia. Un movimento spontaneo che cresce dal basso e sicuramente di qualità. Il progetto si sta sviluppando con una energia positiva tale che sta ottenendo consensi ovunque. In poco tempo ha promosso a livello nazionale migliaia di artisti, dando loro una opportunità di espressione che altrimenti si sarebbe esaurita per la mancanza di promotori seriamente motivati e sinceramente intenzionati a favorire la creatività italiana. Come dicono gli ideatori del progetto:

MArteLive frantuma la distanza tra lo spettacolo “alto” ed il pubblico giovanile passando da una

fruizione passiva ad una fruizione interattiva, mantenendo un prezzo accessibile a tutti.

Da otto anni già presente a Roma, MArteLive quest’anno diventa nazionale abbracciando città

come Milano, Bologna, Napoli, Bari, Cosenza e Catania.

Nella sua prima edizione Genovese, oltre a Procult, associazione fondatrice dell‘evento e

responsabile della sezione musica, MArteLive coinvolge diverse associazioni sul territorio per

essere presente e competente su ogni disciplina artistica.

Procult è nata nel 2000 grazie all’intuito di un gruppo di universitari. E’ una associazione no profit che in soli sei anni aveva raggiunto oltre 20.000 sostenitori con un modo di nuovo di promuovere l’arte e soprattutto chi crea e i giovani in un modo nuovo. La parte piu’ interessante sta nell’intenzione di portarla fuori dai luoghi tradizionalmente a lei riservati. In Italia è forte la sensazione di una mancanza di luoghi meno ufficiali, di aggregazione giovanile meno dipendenti, dove sia possibile esprimersi attraverso la creatività. Per questo Procult ha pensato di instaurare un rapporto di collaborazione, di interscambio continuo con i luoghi maggiormente frequentati dai giovani e dagli artisti. Locali notturni e manifestazioni artistiche in ogni luogo, senza discriminazione sono state coinvolte, altre ne verranno, per un fine comune: Realizzare “contenitori culturali” per eventi e spettacoli di vario genere.

Negli anni Procult, attraverso MArteLive e gli eventi collaterali, è stata capace di raggiungere non

solo il pubblico degli “interessati” ma anche la Periferia. Una periferia intesa in un senso ampio,

cioè oltre che spazio- temporale anche culturale. Giovani che non avrebbero mai assistito ad uno

spettacolo di teatro o di danza, o che non sarebbero mai stati in una galleria d’arte o in una libreria,

attraverso il MArteLive si sono ritrovati inconsapevolmente all’interno di un universo artistico

innovativo e coinvolgente dove il pubblico fa cultura e non solo gli artisti e gli addetti ai lavori.

A mio giudizio è questa la parte piu’ incisiva della filosofia di Martelive. Raggiungere tutti, radicarsi nel territorio. Creare un flusso continuo di informazioni, uno scambio vitale di energia e di creatività, un contributo collettivo alla promozione di se stessi e degli altri. I modi per partecipare sono tantissimi, le proposte artistiche, le discipline, toccano tutti i campi dell’arte. Per questo è definito lo spettacolo totale. Inoltre il progetto è sempre aperto, flessibile, in fase di arricchimento e miglioramento continuo. Questo grazie alla possibilità che viene data, dagli organizzatori, a chiunque, di contribuire con nuove idee e partecipando, eventualmente loro stessi, alla realizzazione e promozione dei progetti. martelive quindi ha anche un valore sociale:

Portare l’arte ai giovani nei luoghi “non convenzionali” e favorire la nascita e l’affermazione di nuovi talenti.

Martelive è diventato un osservatorio nazionale verso l’arte emergente, costantemente emarginata dalle organizzazioni ufficiali e istituzionali. Grazie anche al portale che vanta 5.000.000 di accessi annui e grazie al webmagazine “MarteMagazine”. Martelive vanta un utenza giovanile che va dai 18 ai 35 anni tra artisti, studenti universitari, amanti dell’arte e centinaia e centinaia di addetti ai lavori, non necessariamente giovani, interessati alla ricerca e alla promozione di nuovi talenti. Martelive è cresciuto tantisimo, a livello nazionae grazie anche al contributo di artisti ormai famosi del calibro di: Jovanotti, Nada, Max gazzè, Daniele Silvestri, Vinicio Capossela, Corrado Guzzanti, Après la Class, Almanegretta e tanti altri. Grazie anche al contributo di media nazionali e locali e a partnership con Rai Trade, Regione, Provincia e Comune di Roma. Audio Coop, Asso Artisti, Università degli studi di Roma 3, Mucchio Selvaggio e tanti altri. Per ulteriori informazioni sugli eventi, dettagli sul progetto, peri contatti e per eventuali partecipazioni artistiche vi rimando al ricchissimo sito.

Link correlati