Questo sito contribuisce alla audience di

Novità sul progetto di legge nazionale sulle medicine non convenzionali

Con il progetto di legge "Lucchese" è sempre più lontana la possibilità di un riconoscimento della Naturopatia in ambito sanitario.

legge nazionale sulla naturopatia

L’On. Lucchese, relatore del progetto di legge nazionale sulle medicine non convenzionali, ha annunciato a Roma, nel corso della prima giornata degli Stati Generali delle Associazioni Professionali, che verrà eliminato dal suo disegno di legge l’intero Capo IV, che prevede l’istituzione di tutte le figure di operatori sanitari non medici, tra cui quella del Naturopata.

Sembra che, in sostituzione, verrà introdotta la tanto famosa quanto fumosa figura di Operatore in Discipline Bio-Naturali, che si formerà a livello regionale, senza laurea triennale e al di fuori dell’ambito sanitario. In quale settore preciso opererà, al momento non è dato sapere. Quel che è certo è ciò che si è perso.

Le ragioni di questo brusco dietro-front? Oltre alle ben note pressioni di diversi Ordini dei Medici - da tempo molto infastiditi dall’eventualità di una nuova concorrenza -, hanno fatto cambiare idea all’On. Lucchese soprattutto gli (ex?) amici delle principali associazioni dello Shiatsu, che, pur di far uscire la loro disciplina dalle professioni sanitarie, non hanno esitato un attimo a chiedere di depennare l’intero Capo della legge, trascinando in questo modo fuori anche la Naturopatia.

Tu cosa ne pensi? Se vuoi esprimere la tua opinione, hai a tua completa disposizione il forum di naturopatia.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=