Questo sito contribuisce alla audience di

Riflessologia plantare in naturopatia

La Riflessologia è una tecnica di intervento manuale che agisce attraverso il piede e aiuta la persona a recuperare il generale equilibrio psicofisico e funzionale.

Riflessologia plantare in naturopatia

La Riflessologia podalica individua gli organi del corpo e le loro funzioni proiettandoli sul piede: particolari pressioni esercitate su determinati punti del piede consentono di agire, appunto per via riflessa, sulle parti del corpo corrispondenti.

Le scuole riflessologiche che utilizzano un approccio di tipo sintomatico sono numerose, ma qui intendiamo parlare della Riflessologia di carattere tipicamente energetico e olistico, che, nel solco della tradizione orientale, utilizza specifiche modalità di lavoro e di “lettura” del piede, allo scopo di agire sul complesso delle funzioni corporee, psichiche ed emozionali dell’essere umano. Solo questo tipo di Riflessologia - globale e di riequilibrio - si può legittimamente collocare nel contesto della Naturopatia.

Con la Riflessologia Naturopatica è innanzitutto possibile effettuare, attraverso il piede, un’analisi accurata della persona: si può determinare quali zone del corpo siano energeticamente squilibrate, individuare gli organi interessati da tali squilibri, valutare il livello di stress e persino comprendere l’atteggiamento che la persona ha nei confronti della vita.

La particolare situazione evidenziata potrà poi essere compensata mediante opportune sessioni di trattamento riflessologico, con cui ripristinare la naturale armonia di funzionamento dell’organismo. Sotto questo profilo, la Riflessologia si rivela una tecnica molto importante in Naturopatia, in primo luogo per quel che riguarda la possibilità di ricaricare l’energia vitale della persona e per effettuare drenaggi, agendo sulle proiezioni sul piede degli organi emuntori (intestino, rene, polmoni, ecc.). Con la Riflessologia, il Naturopata velocizza infatti la circolazione del sangue e degli altri liquidi, provocando un maggior apporto di ossigeno e nutrimento per le cellule e un maggior contatto con gli emuntori nell’unità di tempo, quindi una maggior eliminazione delle tossine.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=