Questo sito contribuisce alla audience di

Prevenzione cardiovascolare: olio di pesce più efficace di acido linolenico

Gli omega 3 esercitano un effetto protettivo sull’apparato cardiovascolare, ma è bene sapere che...

Gli omega 3 esercitano un effetto protettivo sull’apparato cardiovascolare: si è visto che riducono i trigliceridi, diminuiscono l’incidenza di aritmie e di aggregazioni piastriniche, abbassano la pressione arteriosa.

I principali acidi grassi omega 3 (acido eicosapentaenoico o EPA e acido docosaesaenoico o DHA) sono presenti nei pesci che vivono in acque fredde, mentre l’acido alfalinolenico (ALA) si trova negli oli di origine vegetale, come l’olio di semi di lino, colza, noci e soia.

Molteplici trial clinici hanno però fornito risultati contrastanti sull’effetto cardioprotettivo dell’olio di pesce comparato con ALA e gli integratori a base di EPA e DHA.

Su uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition sono state analizzate più di 800 pubblicazioni su questo argomento e sono state selezionate le 42 con i risultati più attendibili.

Sono stati presi in particolare considerazione gli studi randomizzati in cui veniva comparata la prevenzione primaria per eventi cardiovascolari e la prevenzione secondaria per le ricadute con il consumo giornaliero di olio di pesce, di ALA e di integratori a base di EPA e DHA.

I risultati sono stati più convincenti per quanto riguarda la prevenzione secondaria, dove per ottenere un effetto cardioprotettivo è sufficiente assumere più di 400 grammi di pesce alla settimana o fino a 4,8 grammi al giorno di integratori a base di EPA e DHA. L’utilizzo di integratori a base di ALA sembra avere invece uno scarso effetto protettivo sia in prevenzione primaria che secondaria.

Dai dati raccolti si può concludere che il consumo di omega 3 tramite il pesce o gli integratori a base di olio di pesce riduce i rischi di mortalità cardiaca.

Wang C. et al, Fatty acids from fish or fish-oil supplement, but not alpha-linolenic acid, benefit cardiovascular disease outcomes in primary- and secondary- prevention studies: a systematic review, The American journal of clinical nutrition 2006 Jul; 84 (1): 1-2.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=