Questo sito contribuisce alla audience di

Acidi grassi omega 3 contro il tumore alla prostata

Esiste una correlazione tra gli acidi grassi assunti con l’alimentazione e il rischio di sviluppare un tumore alla prostata.

prevenzione naturale del tumore alla prostata

Ogni anno nel mondo vengono diagnosticati più di 500.000 nuovi casi di tumore alla prostata, un cancro che causa oltre 200.000 morti l’anno.

Alcuni studi epidemiologici hanno dimostrato che non solo esiste una correlazione tra gli acidi grassi assunti con la dieta e il rischio di sviluppare un tumore metastatico alla prostata, ma anche che il tipo di acido grasso influisce su questo rischio.

L’acido arachidonico, un acido grasso omega 6, e soprattutto alcuni suoi metaboliti, le prostaglandine E2, stimolano la proliferazione e migrazione delle cellule epiteliali maligne a livello prostatico. Il meccanismo attraverso cui viene potenziata la migrazione non è però ancora noto.

Uno studio effettuato in Inghilterra dimostra che concentrazioni inferiori a µM 5 di acido arachidonico sono un potente stimolo per l’invasione del midollo osseo da parte delle cellule tumorali.

Questa azione viene inibita dagli acidi eicosapentaenoico e docosaenoico, due acidi grassi omega 3, se somministrati in concentrazioni dimezzate rispetto a quella degli acidi grassi omega 6.

Questi risultati rivelano che esiste un meccanismo attraverso cui l’acido arachidonico può aumentare il rischio di migrazione metastatica; un rischio che comunque può essere ridotto aumentando l’apporto di acidi grassi omega 3.

Una dieta ricca di acidi grassi omega 3 potrebbe quindi essere utile per rallentare il tumore alla prostata.

Brown MD, Hart CA, Gazi E, Bagley S, Clarke NW., Promotion of prostatic metastatic migration towards human bone marrow stoma by Omega 6 and its inhibition by Omega 3 PUFAs. Br J Cancer. 2006 Mar 27;94(6):842-53.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=