Questo sito contribuisce alla audience di

La Federazione Naturopati scrive a Donna Moderna a difesa della naturopatia

Commento della Federazione Nazionale Naturopati Heilpraktiker Professionisti (FNNHP) all'articolo di Donna Moderna "Cure dolci sì, ma dal medico".

Sul numero 41 della rivista Donna Moderna è stato pubblicato l’articolo “Cure dolci sì, ma dal medico“, che illustrava la recente sentenza della Corte di Cassazione con cui è stato sancito che solo i laureati in medicina possono prescrivere rimedi omeopatici.

Nell’articolo, veniva intervistato un medico, Elio Rossi, su quali fossero, alla luce della sentenza, le competenze degli altri esperti di salute naturale, tra cui il naturopata.

Confusione sugli esperti “dolci” e il loro raggio d’azione? Facciamo chiarezza.

Dal naturopata per studiare lo stile di vita. Per diventare naturopata non è necessaria nessuna laurea, anche se esistono dei corsi mirati che rilasciano degli attestati o dei diplomi. “In alcune Regioni, come la Toscana, è istituita per legge la figura dell’operatore di discipline bionaturali, un esperto non medico che può dare consigli di benessere esclusivamente a persone che stanno bene e vogliono mantenersi in buona salute” spiega Rossi.

“Si tratta di suggerimenti che riguardano l’alimentazione, lo stile di vita e l’attività fisica“. Per questo il naturopata conosce a fondo il mondo degli integratori e tutti quei prodotti naturali che aiutano a mantenersi in forma ma che non sono farmaci. Questo professionista, però, non può fare diagnosi e prescrivere cure, comprese quelle omeopatiche.

Sul numero 45 di Donna Moderna, uscito il 14 novembre 2007, è stata poi pubblicata la seguente risposta di Rudy Lanza, presidente della FNNHP (Federazione Nazionale Naturopati Heilpraktiker Professionisti).

Chi è davvero il Naturopata
Ho letto con piacere l’articolo
Cure dolci sì, ma dal medico. Ma perché chiedere a un medico, a cui peraltro va la nostra stima, di spiegare cosa fa il naturopata?
La naturopatia, non essendo medicina - né convenzionale, né alternativa - non divide le persone in sane e malate. Il naturopata, con prodotti e tecniche dolci, pratica una “ecologia del corpo”. I benefici che si hanno sulla salute sono il risultato non di un’attività mirata alla cura delle malattie, ma di un processo naturale di autoguarigione dovuto al generale miglioramento della vitalità.

Grazie per l’attenzione e cordiali saluti.
Rudy Lanza
Presidente Federazione Nazionale Naturopati Heilpraktiker Professionisti
.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=