Questo sito contribuisce alla audience di

Il betacarotene contro le scottature solari

La vitamina A protegge dai danni dovuti all'eccessiva esposizione al sole.

il betacarotene protegge dalle scottatureUn recente studio scientifico ha valutato l’azione del betacarotene (il precursore della vitamina A presente nei vegetali) assunto per via orale contro i danni derivanti da un’eccessiva esposizione ai raggi solari.

La ricerca, una metanalisi (ovvero una disamina di più ricerche già effettuate) pubblicata su Phytochemistry and Photobiology, ha coinvolto 7 studi nei quali veniva effettuata integrazione orale con betacarotene.

E’ emerso che il betacarotene ha un’azione di contrasto sulle scottature solari se vi è un’integrazione di almeno 10 settimane. L’effetto inoltre è tanto maggiore quanto più è lungo il periodo d’integrazione.

Per tale motivo, gli autori suggeriscono che il betacarotene non debba essere pensato come alternativa alle comuni creme solari: la protezione per applicazione locale agisce in pochi minuti ma è ristretta alle zone della cute dove è applicata la crema solare, mentre il betacarotene offre una fotoprotezione sistemica, duratura e diretta a tutto l’organismo.

In conclusione perciò l’assunzione del betacarotene come supporto per la cute in caso di esposizione solare dovrebbe essere di almeno 10 settimane ed è inoltre consigliato l’uso combinato di creme solari e betacarotene per contrastare in maniera più decisa le scottature.

Köpcke W, Krutmann J. “Protection from sunburn with beta-Carotene–a meta-analysis.” Photochem Photobiol. 2008 Mar-Apr;84(2):284-8.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=