Questo sito contribuisce alla audience di

Il pronto soccorso naturale per l'estate

Tutto pronto per la partenza estiva? Assicuratevi di aver messo in valigia anche alcuni prodotti naturali utili nelle piccole emergenze.

i rimedi naturali da portare in vacanza

A chi si appresta a mettersi in viaggio per le vacanze estive suggeriamo un elenco di rimedi naturali da infilare in valigia, per affrontare i più o meno piccoli imprevisti che possono verificarsi lontano da casa.

Si tratta di una vera e propria “lista della spesa”, da sottoporre al vostro erborista o farmacista di fiducia per crearvi un completo kit naturale da viaggio, perfetto per gestire ogni disagio. Alcuni rimedi invece sono semplici alimenti e altri ancora… bé, scopritelo durante la lettura.

Per ovviare a un innalzamento della temperatura corporea, il gemmoderivato di ribes nero (Ribes nigrum) è un interessante febbrifugo. E’ comunque bene tenere presente che la febbre è una risposta difensiva importante dell’organismo, che, se non raggiunge valori troppo elevati, potrebbe non essere opportuno contrastare: spesso è meglio lasciar fare alla Natura

Grazie alle sue proprietà antalgiche, il silicio organico è il rimedio perfetto se dovesse servire un’azione contro dolori e infiammazioni varie (oltre a tornare utile il ribes nero, adatto anche in queste circostanze). Il silicio è pure un valido cicatrizzante e, per via esterna, può quindi essere impiegato per favorire la rimarginazione di ferite, escoriazioni ecc.

Tutti gli oli essenziali hanno un’efficace azione nelle infezioni di qualunque tipo (virali, batteriche, fungine). Uno dei più noti e facili da reperire è il tea tree oil (Melaleuca alternifolia), perfetto sia per uso interno (ma con grande cautela) che per uso esterno, ad esempio nell’herpes, che con il sole può fare facilmente capolino intorno alle labbra più sensibili. Questo olio essenziale è formidabile anche nei confronti dei funghi della pelle, compreso il cosiddetto “piede d’atleta”, di cui caldo e calzature non idonee possono promuovere la proliferazione tra le dita dei piedi.

Se l’intestino comincia a fare le bizze, sia nel senso di un rallentamento del ritmo, sia, al contrario, in quello di una sua velocizzazione, un prodotto unico per entrambi questi fastidi è l’isabgol, rimedio della tradizione erboristica indiana, che, a seconda della quantità di acqua con cui viene accompagnato, può fungere sia da freno che da stimolo dell’evacuazione. Completa l’opera una miscela di fermenti lattici (probiotici) di buona qualità.

Per allontanare zanzare e altri insetti molesti, un rimedio semplice ed economico è rappresentato dal mangiare in quantità apprezzabile alcuni alimenti, come aglio e peperoncino, che funzionano da veri e propri repellenti per questi sgraditi ospiti (ma purtroppo non solo per loro…). Dopo essere stati eventualmente punti, torna utile il già citato tea tree oil, di cui si spalma qualche goccia sulla parte interessata con delicato massaggio.

Se voleste attuare una protezione solare con rimedi “dolci”, vi rimandiamo ai tanti consigli del Piano di Abbronzatura Naturale di cui abbiamo parlato in un recente articolo.

Dopo l’esposizione al sole, per lenire la pelle interessata da eritemi e scottature, sono utilizzabili diverse piante perfettamente indicate allo scopo, come camomilla, malva, tè verde ecc.

Se doveste avere la sfortuna di imbattervi in qualche animaletto marino poco “amichevole”, i rimedi naturali utili sono, in questo caso, ancor più semplici: il limone, applicato con pazienza e ripetutamente, scioglie gli aculei dei ricci di mare grazie ai suoi acidi; per mitigare il dolore provocato dal veleno dei pesci ragno e dalle sostanze urticanti dei tentacoli delle meduse, uno dei rimedi più pratici ed economici che esistano è - i più schizzinosi passino oltre… - la pipì, che, grazie al calore e al suo contenuto di ammoniaca, è in grado di inattivare parzialmente queste tossine, che sono termolabili.

Infine, l’estate è anche il periodo in cui tipicamente si verificano abbassamenti della pressione arteriosa, con tutto quello che ne consegue (stanchezza, spossatezza, capogiri ecc.). Oltre ai classici sali di magnesio e potassio (ad esempio gli aspartati), un ottimo aiuto è rappresentato dall’oligoelemento rame-oro-argento, in vendita in genere in fiale da ml 2, da versare direttamente in bocca, tenere sotto la lingua un paio di minuti e quindi deglutire, anche più volte al giorno fino al miglioramento. Gli oligoelementi si assumono a “bocca pulita”, ovvero lontano da cibo, bevande, fumo, dentifricio ecc (per saperne di più, cliccare nei link riportati nella colonna a destra Link correlati).

Non ci resta, a questo punto, che augurarvi… buone vacanze!

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

difendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturali

difendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturalidifendersi dai piccoli imprevisti estivi con i rimedi naturali