Questo sito contribuisce alla audience di

Bambini e adulti violenti per colpa delle merendine

Merendine, caramelle e dolciumi consumati da bambini sono responsabili di aggressività e comportamenti violenti anche in età adulta.

dolci e merendine rendono aggressivi

La naturopatia lo ripete da tempo: i prodotti contenenti additivi e grandi quantità di zucchero non fanno bene né alla salute né al comportamento.

Un furbo marketing pubblicitario ci bombarda quotidianamente e maliziosamente, associando prodotti che nulla hanno di sano a concetti e immagini di grande naturalità e benessere, mostrandoci famiglie felici, mulini in campagna e ameni ambienti bucolici, per convincerci di ciò che palesemente non è: che cibi raffinati e privati delle proprietà che la natura ha loro conferito, colorati artificialmente, riempiti di additivi di ogni sorta, conservanti, zucchero, sale, grassi vegetali più o meno idrogenati (per dar loro un minimo di sapore dopo che quello originario si è perso del tutto) e per di più confezionati nella plastica da mesi siano quanto di meglio esiste per far crescere i nostri figli. Idiozie che, se spegnessimo un secondo la televisione e ridestassimo il nostro senso critico, capiremmo intuitivamente in un baleno.

Ora una ricerca inglese dell’Università di Cardiff pubblicata sul British Journal of Psychiatry ha esaminato gli effetti a lungo termine di una dieta simile sul comportamento umano. Quasi il 70% dei 17.500 adulti con personalità violente che lo studio ha preso in esame consumava nell’infanzia dolci confezionati di vario genere pressoché quotidianamente.

Oltre a possibili spiegazioni di ordine psicologico (accontentare il bambino immediatamente ogni volta che reclami dolci lo indurrebbe a sviluppare comportamenti violenti qualora non ne ottenga), è stato anche ipotizzato che proprio gli additivi delle merendine siano i responsabili di tali atteggiamenti aggressivi dell’adulto.

D’altronde, già precedenti ricerche avevano messo in relazione additivi più o meno artificiali presenti nel cibo spazzatura e disattenzione, aggressività e iperattività nel bambino.

Altro che ADHD (disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività) e gli psicofarmaci somministrati ai bambini, che tante polemiche giustamente hanno suscitato: impariamo innanzitutto noi a mangiare e a distinguere ciò che fa bene da quel che è nocivo. E poi insegnamolo ai nostri figli.

Biscotti, snack, caramelle, bibite gasate e iperzuccherate, dolciumi vari e dai più improbabili e sgargianti colori non sono ciò che serve al benessere dei bambini. Invece che una merendina, a colazione diamo loro una fetta di pane integrale spalmata con miele grezzo, un frutto, una spremuta o una centrifuga e una manciata di noci. Faremo un gesto di amore verso i bimbi di oggi e gli adulti che saranno.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=