Questo sito contribuisce alla audience di

Broccoli formidabili per la salute: combattono anche helicobacter pylori

I broccoli rappresentano una sorta di "farmacia naturale", ricchi come sono di vitamine, minerali e antiossidanti. Ora si scopre anche che contrastano H. pylori e favoriscono il benessere dello stomaco.

broccoli helicobacter pylori

Che le verdure facciano bene lo sanno tutti (anche se poi sono pochi quelli che ne mangiano a sufficienza). Tra queste, i broccoli meritano una menzione speciale, grazie al loro elevato valore nutrizionale e al grande contenuto di sostanze salutistiche interessantissime.

Un etto di broccoli contiene mg 340 di potassio (minerale importante, tra l’altro, per le sue proprietà diuretiche), mg 28 di calcio (fondamentale per il benessere delle ossa), mg 54 di vitamina C (quasi pari al suo LARN, il livello raccomandato di assunzione giornaliera), mcg 75 di acido folico (vitamina del gruppo B utilissima per il cuore) e g 3 di fibre (indispensabili per un intestino sano e per diminuire il senso di fame). I broccoli inotre sono ricchi di sostanze antiossidanti e anticancro come indolo-3-carbinolo e sulforafano.

Ma attenzione: i broccoli vanno cotti poco (cosa che d’altronde vale per tutta la verdura, che, anzi, in generale e ove sia possibile, è meglio mangiare cruda), pena la perdita di molta parte dei loro preziosi nutrienti.

E’ importante inoltre consumare tutto, non solo i fiori del broccolo, ma anche foglie e gambi: anche loro sono ricchi di principi nutritivi (hanno circa il 30% del betacarotene che contengono i fiori) e fibra.

I broccoli poi fanno anche bene alla salute dello stomaco: uno studio recente, condotto in Giappone e pubblicato da Cancer Prevention Research, ha scoperto che consumare una porzione di germogli di broccolo al giorno (circa g 70) aiuta a contrastare naturalmente le infezioni da Helicobacter pylori, un batterio implicato nell’ulcera e in altre malattie dello stomaco, quali gastrite e cancro gastrico. Si è visto che i broccoli riducono la colonizzazione di H. pylori e attenuano i fastidi digestivi. E, se si sospende il consumo quotidiano di broccoli, i loro benefici contro H. pylori continuano per quasi due mesi. I meriti sono da attribuire al citato sulforafano, una sostanza microbicida di cui i broccoli sono ricchi (se volete conoscere altri rimedi naturali utili contro Helicobacter pylori cliccate qui).

Una curiosità per addetti ai lavori: molti (anche medici, nutrizionisti e giornalisti) parlano dei broccoli come di crucifere. Non è un termine del tutto corretto, anche se comunemente utilizzato e accettato. La famiglia botanica a cui appartengono broccoli, cavoli & C. è infatti quella delle brassicacee.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=