Questo sito contribuisce alla audience di

Propositi per il 2011: prendersi cura di sé

Anno nuovo, vita nuova? Forse. Dipenderà in larga parte da noi. Il segreto per cambiare davvero è introdurre piccole, ma concrete modifiche al nostro stile di vita, invece di ipotizzare stravolgimenti che, come al solito, difficilmente riusciremo ad attuare.

naturopatia per prendersi cura di sè;

“Con l’anno nuovo mi metto a dieta”, “Dal 1 gennaio smetto di fumare”, “Nel 2011 comincerò a fare sport” e via discorrendo con una serie pressoché infinita di buoni propositi. Che troppo spesso restano tali, con il risultato che gli anni passano, la frustrazione aumenta e noi perdiamo significative occasioni per migliorare la nostra salute e - cosa ancora più importante - la nostra capacità di governare la vita invece di esserne dominati.

La malattia non è una maledizione divina e non arriva dal cielo: salvo rare eccezioni, che esistono e sarebbe miope e sciocco negarlo, la salute è per larghissima parte sotto il nostro controllo, è una nostra diretta responsabilità. Il benessere non è al di fuori della nostra portata: stili di vita sani e decisioni personali fanno la differenza tra la salute e la malattia. Scegliere di seguire un’alimentazione salutare, di imparare a gestire di più le emozioni negative, di iniziare a praticare attività fisica, di migliorare il rapporto con noi stessi e con gli altri: tutto ciò può davvero cambiare radicalmente la nostra vita e la nostra salute.

Non lasciatevi spaventare dagli insuccessi del passato, né dall’imponenza dei cambiamenti che vi si prospettano. Siate dolci con voi stessi, ma decisi. Siate indulgenti, ma non pigri. Mangiate troppo? Scegliete almeno gli alimenti biologici, ormai in vendita anche in molti supermercati. Non riuscite a rinunciare allo zucchero e ai dolci? Incominciate comunque a introdurre più frutta e verdura e fatela diventare una buona abitudine. Non siete in grado di gestire l’ansia e altre problematiche psicoemotive? Iniziate lo stesso a utilizzare i più opportuni fiori di Bach, a leggere libri di auto-aiuto, a fare yoga. L’abbonamento in palestra è rimasto inutilizzato per mesi nel cassetto? Compratevi due pesi e incominciate a fare ginnastica nei ritagli di tempo, a casa vostra, in un ambiente confortevole, dove nessuno vi vede e vi può giudicare. Soffrite di solitudine? Iscrivetevi a un corso e conoscerete tante altre persone (e perché non scegliere un corso di riflessologia plantare o uno per imparare a usare i fiori di Bach? I classici due piccioni con l’altrettanto classica fava…).

“Small change, big difference”, dicono gli americani: piccoli cambiamenti producono grandi risultati. E hanno ragione. Ve lo garantiamo: piuttosto che fare benissimo per due settimane tutte le cento cose che il vostro corpo e la vostra mente meriterebbero, fatene dieci, ma per sempre. E’ la costanza che produce i risultati, è quello che farete tutti i giorni che cambierà la vostra vita e la vostra salute.

Non solo: quando si inizia, pur se in modo tenue, a correggere le cattive abitudini, qualcosa magicamente si smuove e, nei mesi, ci si ritrova cambiati in maniera anche assai profonda, nei gusti, nelle abitudini, nei difetti. E’ questo che renderà possibili e più facili ulteriori, più sostanziali cambiamenti.

Che nessuno perda la speranza di stare meglio. Che nessuno perda l’occasione per cambiare, anche gradualmente, la propria vita. Questo è l’augurio che vi facciamo di cuore per il 2011.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=