Questo sito contribuisce alla audience di

Trucchi: i tester dei negozi causano infezioni

Meglio non utilizzare i campioni esposti in profumerie e negozi specializzati per provare ombretti, creme e matite prima di acquistarli: possono provocare diversi tipi di infezioni.

make up pericoloso per infezioni

Molte donne provano abitualmente i trucchi con i tester appositamente disposti sugli scaffali di profumerie, farmacie e grandi magazzini prima di procedere all’acquisto. Senz’altro ne guadagnerà l’estetica, ma non certo la salute.

Una ricerca del Jefferson Medical College della Pennsylvania durata due anni ha infatti evidenziato che i campioncini di prova per il make up sono in grado di provocare infezioni di vario genere. In un elevato numero di tester (dal 67% al 100% di quelli analizzati) i ricercatori hanno rilevato una carica variabile di microrganismi patogeni di diverso tipo, tra cui innanzitutto batteri quali Escherichia coli e virus come Herpes simplex.

Mentre per Herpes simplex il contagio si diffonde da pelle a pelle con il tramite del trucco, Escherichia coli, un germe responsabile di infezioni alimentari, proviene dall’intestino. Sì, avete intuito bene: chi ha provato il trucco prima di voi è andata in bagno, non si è lavata le mani e ha contaminato il tester

Se volete essere belle senza rischiare la salute, meglio allora comprare rossetti e mascara senza provarli. O, se proprio non riuscite a resistere alla tentazione, fatelo nei primi giorni della settimana: i ricercatori hanno scoperto che i campioni di prova per il trucco sono più contaminati il sabato, ovvero il giorno in cui un maggior numero di donne entra nei negozi a fare shopping. E poi comunque lavatevi subito e accuratamente il viso, magari aggiungendo al sapone qualche goccia di olio essenziale di Melaleuca alternifolia (evitando però gli occhi).

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=