Questo sito contribuisce alla audience di

Per quanto tempo assumere i fiori di Bach

Per quanto è necessario prendere i fiori di Bach? E' una domanda che, soprattutto in chi si sia avvicinato da poco alla floriterapia, può sorgere naturalmente. Facciamo chiarezza, allora.

come si prendono i fiori di bach

Per quanto tempo è necessario prendere i fiori di Bach? Quanto a lungo bisogna assumerli perché facciano effetto? Sono domande legittime, soprattutto se ci si sia avvicinati da poco alla floriterapia.

Il metodo naturale di riequilibrio mentale e fisico creato da Edward Bach prevede che i fiori vengano assunti, molto semplicemente, fino alla scomparsa dei disturbi.

In caso quindi di problemi momentanei e contingenti, possono persino essere sufficienti 2 gocce di uno specifico rimedio floreale, prelevate direttamente dalla stock bottle (se non sapete di cosa si tratti, approfondite ai link sottostanti) e diluite in un bicchiere d’acqua. Ad esempio, se foste in apprensione per il ritardo di un vostro caro, potreste assumere 2 gocce di Red Chestnut.

Quando invece sia necessario riarmonizzare modalità di reazione abituali, emozioni profonde o problematiche croniche o comunque di vecchia data, in genere si prepara (o ci si fa preparare dal farmacista) il cosiddetto flacone di trattamento con la miscela dei più opportuni fiori di Bach. Di questa si assumono 4 gocce 4 volte al giorno. Il trattamento in tal caso può protrarsi per più giorni, settimane o anche mesi: il tempo di risposta è del tutto individuale e varia da soggetto a soggetto.

Considerato che il flacone di trattamento è in genere da ml 30 ed è sufficiente per poco più di una ventina di giorni, di solito è nel momento in cui questo termina che si valuta se e come la situazione si sia modificata, decidendo di conseguenza se continuare con un nuovo flacone con la stessa miscela di fiori di Bach o se, come più frequentemente accade, comporre una miscela di fiori nuova, in tutto o in parte, sulla base degli stati d’animo che la prima parte del trattamento potrà aver fatto emergere.

E’ bene comunque fugare ogni eventuale dubbio e chiarire che i fiori di Bach, anche qualora assunti a lungo, non creano alcun tipo di dipendenza, né hanno effetti collaterali, né interagiscono con farmaci o prodotti naturali.

Se desiderate conoscere tutto sui fiori di Bach, prendete visione dei seguenti articoli sulla floriterapia che abbiamo già pubblicato:
- Fiori di Bach per guarire anima e corpo
- I fiori di Bach
- Edward Bach e la floriterapia
- Dove si trovano i fiori di Bach
- Come si assumono i fiori di Bach
- Rescue Remedy, il pronto soccorso dei fiori di Bach
- I sette gruppi dei fiori di Bach per le emozioni
- I fiori di Bach per la paura
- I fiori di Bach per l’incertezza
- I fiori di Bach per il poco interesse per il presente
- I fiori di Bach per la solitudine
- I fiori di Bach per l’ipersensibilità alle influenze esterne
- I fiori di Bach per lo scoraggiamento e la disperazione
- I fiori di Bach per l’eccessiva preoccupazione per gli altri.

Ai seguenti link potete anche visionare alcuni filmati realizzati dal dr. Luca Avoledo naturopata che illustrano cosa sono i fiori di Bach e come prepararli e assumerli:
- un’intera puntata della trasmissione Zoom su Odeon TV dedicata alla floriterapia
- una serie di brevi video su come utilizzare i fiori di Bach.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=