Questo sito contribuisce alla audience di

VACANZA IN CATAMARANO

Un multiscafo si conduce come una barca normale?

La notizia che Giovanni Soldini ha incominciato a fare regate sul Fila Tri , un trimarano importante come dimensioni e quindi come sviluppo di velocità ,sicuramente ha contribuito a fare aumentare l’interesse per queste imbarcazioni che da molti anni solcano i nostri mari , ma sopratutto quelli francesi.

Un primo ostacolo è senza dubbio l’ormeggio e la sua necessità di spazio che occupa il doppio di un monoscafo e considerando la penuria cronica di infrastrutture italiane , chi si è avvicinato al catamarano ha dovuto superare questo impatto.

Il catamarano ha due scafi e quindi ha tutta una sua filosofia di condotta sopratutto contro vento .

Infatti l’angolo di bolina sarà molto più grande , rispetto ad un monoscafo , ma sicuramente l’ebbrezza dell’accelerazione e della velocità ripaga questo problema.

La condotta in determinate condizioni è più difficile e quindi crediamo opportuno che chi vuole fare una vacanza senza skipper , dovrà , per forza , fare un piccolo corso di vela per non trovarsi in situazioni spiacevoli.

Superato questo scoglio , sicuramente si sarà ripagati di una navigazione piena di emnozioni.