Questo sito contribuisce alla audience di

Soldini alla Route du Rhum

La prima volta di Giovanni e Karine

E’ stata presentata oggi a Milano alla stampa italiana la settima edizione della Route du Rhum alla presenza di Giovanni Soldini, skipper di TIM e di Karine Fauconnier, skipper di SERGIO TACCHINI, i due trimarani 60 piedi open uniche imbarcazioni italiane iscritte alla regata. Christian Dumard, responsabile comunicazione dell’evento, giunto appositamente da Parigi, ha tracciato un sintetico ma al tempo stesso emozionante excursus della leggendaria competizione.
In un crescendo di successo, la Route du Rhum disputata dal 1978 con cadenza quadriennale, è aperta a monoscafi e multiscafi, da 40 a 60 piedi (12,19 -18,28 metri). Per l’edizione 2002 è previsto un campo partenti record formato da 60 concorrenti, il massimo consentito dal regolamento.
Quest’anno, saranno schierate al via due imbarcazioni italiane, i trimarani SERGIO TACCHINI, con Karine Fauconnier e TIM, con Giovanni Soldini, iscritti nella classe O.R.M.A. (Ocean Racing Multihull Association, riservata ai multiscafi 60 piedi open).Questi giganti del mare, lunghi più di 18 metri, sono in grado di sviluppare velocità superiori ai 35 nodi (circa 65 km/h).
La partenza della regata avverrà da Saint-Malo, celebre porto della Bretagna francese. I 18 multiscafi classe O.R.M.A. prenderanno il via domenica 10 novembre 2002, tra le 13.00 e le 14.00, tutte le altre imbarcazioni il giorno precedente, sabato 9 novembre. L’arrivo è previsto a Pointe-à-Pitre (Guadalupa), dopo un percorso di circa 3.250 miglia nautiche, equivalenti a poco più di 6.000 km, che ricalca la rotta seguita fino al XIX secolo dai bastimenti per andare a caricare il rhum prodotto nelle Antille francesi. Il record del percorso appartiene a Laurent Bourgnon sul trimarano Primagaz, ed è di 12 giorni, 8 ore, 41 minuti e 6 secondi, stabilito nell’ultima
edizione.
“La Route du Rhum è la mia prima solitaria in trimarano e il traguardo di un lungo lavoro svolto su TIM per esaltarne prestazioni e affidabilità. - ha dichiarato Giovanni Soldini, skipper di TIM - In un anno e mezzo abbiamo navigato per 30.000 miglia e credo di conoscere bene la mia barca.”

“Ho affrontato un lungo e intenso programma di allenamento in vista della Route du Rhum,” – ha dichiarato Karine Fauconnier, skipper di SERGIO TACCHINI - “Per me sarà la prima traversata oceanica in solitario. Ho la massima fiducia nelle prestazioni del trimarano, sarà una grande sfida, anche con me stessa.”
(Comunicato stampa)