Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • A Gaia, madre dei viventi

    L'inno omerico XIV, dedicato a Gaia, la Madre dei viventi: il divino femmineo che onora, onorato, l'uomo.

  • La Runa delle Streghe

    La "Witches' Rune" è una cantilena utilizzata dai Wiccan per innalzare il Cono di Potere, ovvero per fondere insieme le Energie della Coven e indirizzarle per il compimento dell'incantesimo. Ecco una mia traduzione letterale, che purtroppo perde la ritmicità dell'originale, requisito fondamentale per una cantilena atta allo scopo.

  • Canto del Dio di Lughnasad

    Una mia composizione dedicata alla festa di Lughnasad e al Dio nel suo aspetto di messe che dona la vita.

  • Canto della Dea di Lughnasad

    Dedicata alla Dea nel suo aspetto di Raccoglietrice e Distributrice, una mia piccola composizione.

  • L'Incarico del Dio Cornuto

    Un inno al Dio Cornuto nei suoi aspetti di Signore dei Boschi e Signore dell'Oltretomba.

  • Precatio Terrae Matris

    Questa preghiera, attribuita erroneamente ad Antonio Musa, medico dell'imperatore Augusto, è uno splendido esempio di poesia religiosa. Dedicata alla Mater Magna, era utilizzata nell'atto della raccolta delle erbe medicamentose, i cosiddetti 'Semplici'.

  • Ad Lunam

    Ancora dai Romani ci giunge questa splendida invocazione alla Luna, composta da uno sconosciuto Claudio intorno al 280 CE. Semplicemente incantevole la descrizione delle fasi dell'astro argentato, chiamato con alcuni dei tanti nomi attribuiti alla Dea ed invocato col suono leggiadro di cembali e sistri.

  • L'Incarico della Dea

    Dalla prima stesura di Gardner, del 1949, questo testo ha subito numerose modifiche. La versione finale, opera della Valiente, è oggi celebre in tutto il mondo, Wiccan e Neo Pagano in genere; in quello che si può definire un pezzo d'ispirazione davvero divina è racchiusa l'essenza stessa dell'archetipo della Dea.