Questo sito contribuisce alla audience di

I neuroni che sanno contare

Come distinguiamo il tanto dal poco? Come riusciamo a far di conto? Ebbene alcune interessanti ricerche scientifiche fanno luce su alcuni neuroni preposti a rispondere alle quantità numeriche.

Neuroni che contano

Sapere contare lo si impara da fanciulli, sembra un aspetto legato alla cultura, ma come si faccia a contare e come il cervello lo faccia è argomento più spinoso.

Una parziale risposta viene da Sawawura e collaboratori che hanno scoperto, in delle scimmie, la presenza di neuroni che rispondono a dei particolari numeri, neuroni sintonizzati a una numerosità di preferenza; alcuni di questi neuroni rispondono preferibilmente a un oggetto, altri preferibilmente a due, altri a tre e così via dicendo.

Questi neuroni, chiamati “numerons” sono localizzati nella corteccia prefrontale dorsolaterale e nel lobo parietale .

Su questa scia, Piazza e collaboratori hanno condotto uno studio sull’uomo per sondare l’esistenza di una sintonizzazione alla numerosità anche nell’uomo . Lo studio si è avvalso di una fMRI ad alta risoluzione. Durante le registrazioni fMRI, venivano presentati ai soggetti esaminati set di numeri di puntini la fMRI rivelò che alcune aree parietali e prefrontali rispondevano ai cambiamenti in numerosità.

I numerosity sensitive neurons si sintonizzerebbero in base alla numerosità, ma una numerosità con un profilo analogico che solo grezzamente può essere definita discreta. Insomma, questi neuroni sarebbero capaci di discriminare il tanto dai pochi, ma non di distinguere l’uno, il due o il tre in maniera precisa.

Ultimi interventi

Vedi tutti