Questo sito contribuisce alla audience di

Valutazione Funzionale nella demenza

La valutazione dello stato funzionale comprende la valutazione delle capacità lavorative , sociali e relazionali ed ha lo scopo di determinare l’autonomia e l’attività del paziente nella vita quotidiana.

ADL
La valutazione funzionale comprende la valutazione delle abilità possedute dall’individuo per portare a termine attività concrete e ricoprire ruoli sociali.
Affinché si possa porre diagnosi di demenza esse devono essere invalidate dal deficit cognitivo in rapporto ad una situazione precedente di normalità.
La determinazione di un disordine funzionale è in larga misura soggettiva in quanto dipende dall’occupazione e dalle usuali abitudini della persona e necessita quindi du un confronto che ha come punto di riferimento innanzi tutto il paziente stesso.
Le attività e le capacità valutative con questi strumenti sono generalemte suddivise in tre categorie a seconda dei livello di competenza richiesto.
Il primo livello riguarda le attività di base della vita quotidiana, a questo livello una delle scale è la BADL (basic activity of daily living).
Il secondo livello di valutazione funzionale riguarda le attività strumentasli della vita quotidiana e la scala più usata è la IADL ( instrumental Acitivity of daily living)
Il Terzo livello di valutazione riguarda le cosiddette attività avanzate quali gli hobby, le attività creative, la partecipazione a eventi sociali e culturali e la scala più usata è la AADL.
La valutazione funzionale del paziente ci dà, quindi, indicazioni sulle ricadute del disturbo congitivo sulla quotidianità del paziente.

Ultimi interventi

Vedi tutti