Questo sito contribuisce alla audience di

Carta di Credito? No, grazie

Fra poco, potremo fare a meno delle carte di credito. Si potrà controllare la nostra identità e la nostra disponibilità sul conto corrente, semplicemente con una firma.

La perdita od il furto della carta di credito costituiscono, da sempre, grossi grattacapi per consumatori e commercianti.

Quando alla cassa si presenta un cliente con la carta di credito come si fa ad essere davvero sicuri che sia lui, che la firma dietro la carta o quella apposta sulla ricevuta siano effettivamente del titolare? Per adesso ci si fida.

Ora, però, ci viene in aiuto la Biometrica una scienza che studia il movimento del nostro corpo e, quindi, anche quello della nostra mano.

Ora dei sistemi messi a punto da tre aziende importanti: la IBM, la Wondernet e la Communication Intelligence Corporation, da anni studiose di biometrica permetteranno, con la semplice apposizione della firma su un tablet, posto vicino alla cassa, di mostrare al negoziante la veridicità dell’identità da noi dichiarata.

Ognuno di noi firma in maniera veloce ed incosciente e ciascuno lo fa in un modo tutto suo inimitabile. Come funziona il sistema? Si appone la propria firma 3 volte all’inizio del nostro rapporto con la banca o con l’istituto che emette la carta di credito; tali firme ed i nostri movimenti vengono memorizzati e confrontati con quelli che compiremo ad ogni acquisto. In caso di esito positivo la transazione avrà luogo.

Questo, sicuramente, convincerà anche i negozianti più restii, anche perché l’apparecchio da installare alla cassa non sarà molto costoso.

E se fossimo ubriachi? Beh allora o mostriamo la carta d’identità e convinciamo il venditore oppure….ripasseremo.

Questo sistema prenderà piede? Staremo a vedere. Comunque è senz’altro molto interessante.

Le categorie della guida