Questo sito contribuisce alla audience di

Tribute to Bobby - Mick Hucknall

Era meglio morire da piccoli?

A distanza di un paio di mesi dalla sua uscita, abbiamo ascoltato l’ultimo album di Mick Hucknall, il primo della sua carriera da solista e ci ha lasciati un po’ perplessi.
Intanto, come è ormai noto, quello che doveva essere un allontanamento temporaneo di Mick dal resto dei Simply Red per dedicarsi al progetto solista di Tribute to Bobby, pare essere un addio: la band, è stato annunciato, si riunirà nel 2009 per un tour di commiato definitivo.

Tribute to Bobby è il primo album che, nella sua carriera, porta il suo nome e cognome senza quello del gruppo ed é una raccolta di brani soul originalmente incisi dal leggendario Bobby “Blue” Bland, soprannominato il leone dei blues.
La scelta di Mick, però, di dedicarsi a qualcosa di differente dopo una lunga e illustre carriera nei Simply Red, lascia piuttosto perplessi.

A 47 anni, dopo una vita di successi, pare si sia arrivati al capolinea: la band non ha nulla più da esprimere e si scioglie (in un periodo in cui le reunion fioccano) e il meglio che l’ex frontman riesce a produrre è un album di cover, di un artista che, sì, ha amato e lo ha influenzato durante l’arco della sua carriera, ma pur sempre un album di cover.
Forse è meglio ricordarlo come era… semplicemente rosso.

Ecco la Tracklist dell’album
1. Farther Up The Road
2. Ain’t That Loving You
3. I’m Too Far Gone (To Turn Around)
4. Poverty
5. Yolanda
6. Stormy Monday Blues
7. I Wouldn’t Treat A Dog (The Way You Treated Me)
8. I’ll Take Care Of You
9. Chains Of Love
10. I Pity The Fool
11. Cry, Cry, Cry
12. Lead Me On

Le categorie della guida