Questo sito contribuisce alla audience di

Il dolore della madre del soldato

Da una settimana, imperterrita, la madre di un soldato caduto in Iraq e' accampata davanti al ranch texano di Crawford, dove George Bush trascorre le sue vacanze, per chiedere di incontrare il presidente. Quello che sembra solo il gesto di una madre disperata assume pero' una valenza particolare e i primi 'adepti' iniziano ad affiancare la donna nella sua protesta silenziosa

Fonte: ADN Kronos

Da una settimana, imperterrita, la madre di un soldato caduto in Iraq e’ accampata davanti al ranch texano di Crawford, dove George Bush trascorre le sue vacanze, per chiedere di incontrare il presidente. Quello che sembra solo il gesto di una madre disperata assume pero’ una valenza particolare e i primi ‘adepti’ iniziano ad affiancare la donna nella sua protesta silenziosa. Altri sostengono la sua causa dalle pagine di Internet. La donna si chiama Cindy Sheehan, viene dalla California ed ha 48 anni. Il figlio, 24 anni, e’ rimasto ucciso in un attacco a Baghdad lo scorso anno, appena cinque giorni dopo il suo arrivo in Iraq. Ora vuole delle risposte dal presidente degli Stati Uniti e da sabato si e’ accampata sulla strada principale che porta a Crawford.

Ieri il corteo presidenziale è passato davanti all’accampamento di Camp Casey. Il presidente si stava recando da un amico in un ranch vicino per partecipare a un barbecue che servirà a raccogliere un paio di milioni di dollari per il partito repubblicano. Bush ha potuto vedere i manifestanti. Hanno alzato cartelli con la scritta “L’Iraq è il Vietnam arabo”, o “Riportali a casa,ora!”. Altri mostravano i nomi dei soldati morti in Iraq. Ma la l’auto del presidente è passata oltre, senza rallentare.

Le categorie della guida