Questo sito contribuisce alla audience di

Addio a una grande donna: la Comandante Ramona

Ramona, comandante dell'EZLN, La donna sotto il cui comando è stata presa e occupata la città di San Cristóbal il 1° di gennaio del 1994, ci è mancata la mattina del 6 gennaio 2006

La donna sotto il cui comando è stata presa e occupata la città di San Cristóbal il 1° di gennaio del 1994, ci è mancata la mattina di oggi, 6 gennaio del 2006. Durante l’atto de la “Otra Campaña” che si stava realizzando nella città di Tonalá, Chiapas, a cui il Delegado Zero stava partecipando, si è dato notizia della morte della Comandanta Ramona.

Dal 1994 soffriva di un morbo terminale. Nel 1995, le fu trapiantato un rene e così rubò 10 anni alla morte. Oggi in mattinata, si svegliò che non si sentiva bene e mentre la trasportavano da Oventic a San Cristóbal de Las Casas, ha cessato di esistere.

La Comandante Ramona, una piccola donna indigena, sotto il cui comando è stata presa la città di San Cristóbal de Las Casas, Chiapas, durante la sollevazione armata del 1° di gennaio del 1994. Una donna che ha dato la sua vita per la lotta del suo popolo, nonostante il suo delicato stato di salute è stata sempre presente, ci è mancata. L’ultima volta che è apparsa in pubblico, è stato durante la riunione plenaria de “La Otra Campaña”, il 16 settembre 2005, nel Caracol de La Garrucha, municipio di Francisco Gómez.

Nel dare la notizia, il Delegado Zero ha annunciato che per qualche giorno è sospeso il recorrido programmato de “La otra campaña”, e la delegazione farà ritorno al Caracol de Oventik, per partecipare al funerale di una grande donna, la Comandanta Ramona.

Le categorie della guida