Questo sito contribuisce alla audience di

In Piazza per l'Acqua Pubblica

Oggi non c’era in piazza solo il PDL a Roma ma anche il Popolo dell’Acqua Libera e Pubblica per dire no alla gestione dell’acqua da parte di privati e multinazionali e per[...]

Oggi non c’era in piazza solo il PDL a Roma ma anche il Popolo dell’Acqua Libera e Pubblica per dire no alla gestione dell’acqua da parte di privati e multinazionali e per “riaffermarne il valore di bene comune e diritto umano universale, per rivendicarne una gestione pubblica e partecipativa, per chiedere l’approvazione della proposta di legge di iniziativa popolare (per cui sono già state raccolte 400 mila firme) per la tutela, il governo e la gestione pubblica dell’acqua”.

Intorno alla battaglia per l’acqua da più parti in Italia si sta costruendo la pressione collettiva perchè gli Enti locali, in particolare anche le Amministrazioni Comunali, prendano posizione e modifichino i loro Statuti, affermando il diritto umano all’acqua come principio universale, inalienabile e l’acqua come bene comune. Sono numerosi infatti gli enti locali che hanno già intrapreso questa iniziativa anche come segnale di rifiuto delle imposizioni del governo.

Le categorie della guida