Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Messico: Addio a Carlos Montemayor

    Lo scrittore, traduttore, saggista e appartenente alla Academia Mexicana de la Lengua, Carlos Montemayor è morto questa domenica alle 3:35 dopo una lunga battaglia contro il cancro. Carlos Montemayor si[...]

  • Messico, Violenza senza fine

    L’esercito messicano entra a Oaxaca capitale dell’omonimo stato del sud del Messico e demolisce le barricate dei professori che dal mese di maggio sono in sciopero per chiedere un cospicuo aumento di stipendio e migliori qualità lavorative. Due persone, Roberto Lopez, un impiegato della previdenza sociale, e Jorge Alberto Beltran infermiere, perdono la vita sotto i colpi di arma da fuoco degli agenti. Venerdì era toccato a Brad Will, trentaseienne cameraman statunitense del circuito Indymedia

  • Messico, scade l'ultimatum

    Ancora caos nello stato di Oaxaca per manifestanti in sciopero da mesi. Si avvicina la repressione militare

  • Messico, un Presidente in sospeso

    Il Tribunale elettorale federale, entro il 31 agosto, dovrà cercare di sbrogliare la questione dell'impugnazione del conteggio, fatta dal candidato Obrador, che sostiene di essere a conoscenza di brogli e di avere i numeri per dichiararsi presidente.

  • Messico, indigeni in fermento

    “Se gli accordi di San Andres sugli indigeni saranno rispettati, mi toglierò il passamontagna e disattiverò il movimento zapatista”. Una frase così dal Subcomandante Marcos non ce la saremmo mai aspettata, almeno fino a quando gli indigeni messicani (e non solo) avessero ottenuto la libertà che aspettano da 500 anni. Però, gli eventi di questi giorni in Messico cioè le violenze sui lavoratori della comunità di San Salvador Atenco stanno creando tensione sociale: il Subcomandante ha specificato che il clima che si è venuto a creare in Messico in questi giorni è molto simile a quello di dodici anni fa

  • Messico, è di nuovo allerta rossa

    Scontri tra polizia e ambulanti in una cittadina vicino alla capitale causano la morte di un ragazzo di 14 anni, il ferimento di 12 poliziotti e di molti civili. Al centro della contesa, un'area dove i contadini e gli artigiani vendono i prodotti del loro lavoro sulla quale la multinazionale Usa Wall Mart vorrebbe mettere le mani. Per la prima volta, l'Esercito zapatista di liberazione nazionale si mobilita in difesa di una zona al di fuori dal Chiapas

Le categorie della guida