Questo sito contribuisce alla audience di

Siete pronti? Si parte!

Nel sito dell'Agenzia delle Entrate è presente il software per potersi iscrivere nell'elenco degli enti non profit che possono beneficiare della devoluzione del 5 per mille dell'I.R.Pe.F. vediamo i dettagli

E’ operativa sul sito dell’Agenzia delle Entrate la pagina per poter effettuare il download del software necessario per iscriversi nell’elenco degli enti ai quali è possibile devolvere il 5 per mille dell’I.R.Pe.F.

Accedendo all’apposita pagina, il sito offre anche la versione cartacea del modello (da conservare assieme alla ricevuta di presentazione) e le relative istruzioni operative.

Ricordo che possono presentare la domanda:

· le O.n.l.u.s. per scelta, quelle di diritto e le O.n.l.u.s. parziali

· le associazioni di promozione sociale iscritti nei registri nazionali, regionali e provinciali

· le associazioni e le fondazioni aventi personalità giuridica che operano nei settori delle O.n.l.u.s. ma che non hanno richiesto l’accesso a tale speciale regime agevolato

Vediamo la tempistica delle operazioni:

· entro il 10 febbraio 2006 occorre presentare la domanda in proprio, purché abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure attraverso gli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (commercialisti iscritti ai relativi albi professionali, centri di assistenza fiscale ecc.) Il sistema informatico provvederà a fornire un’attestazione di avvenuta ricezione che riporterà la denominazione e la sede del soggetto iscritto così come risultanti negli archivi dell’Anagrafe Tributaria. Questi dati saranno utilizzati per la pubblicazione dell’elenco dei soggetti che possono partecipare al riparto della quota del 5 per mille. Nel caso di presentazione di più domande per lo stesso soggetto, farà fede l’ultima trasmessa e accolta dal sistema.

· entro il 10 febbraio 2006 è possibile chiedere l’annullamento della dichiarazione inviata per errore, utilizzando le stesse procedure per l’annullamento delle dichiarazioni a disposizione degli utenti Entratel e Fisconline

· entro il 20 febbraio 2006 nel sito dell’Agenzia delle Entrate sarà pubblicato l’elenco così formato con l’indicazione del codice fiscale, della denominazione e della sede di ciascun soggetto iscritto.

· entro il 1° marzo 2006 il legale rappresentate dell’ente o un suo incaricato (munito di delega) potrà chiedere la correzione di eventuali errori contenuti nell’elenco presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate nel cui ambito territoriale si trova il domicilio fiscale del medesimo soggetto.

· entro il 10 marzo 2006 sempre sullo stesso sito internet sarà nuovamente pubblicato l’elenco definitivo

Se nell’elenco risultassero dati non aggiornati, occorrerà presentare agli uffici dell’Agenzia delle Entrate un apposito modello:

· AA7/7 per i soggetti titolari di partita I.V.A. (qui le istruzioni)

· AA5/5 per gli altri enti

comunicando i nuovi dati.

Nel caso in cui la domanda di iscrizione fosse stata rifiutata perché il codice fiscale risulta estinto, occorre recarsi presso il competente ufficio dell’Agenzia delle Entrate e rimuovere l’anomalia ripetendo successivamente l’invio della domanda.

Dalle istruzioni non risulta però alcun cenno circa le modalità di accesso al 5 per mille per il finanziamento della ricerca scientifica universitaria, sanitaria e per le attività sociali svolte nel comune di residenza del contribuente.

Il cinque per mille agli enti non profit

Come sarà distribuito il cinque per mille