Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Differenza tra riconoscimento presso la regione e presso l'intendenza di finanza

Domanda

salve, io sono il presidente di un'associazione di volontariato per la quale stiamo chiedendo il riconoscimento di ONLUS. Vorrei sapere qual'è la differnza tra il riconoscimento che si richiede alla regione (in questo caso la Campania) e quello che i richiede c/o l'intendenza di finanza? A parte la tempistica (per la regione occorre un anno di attività mentre per l'intendenza difinanza basta presentare la domanda ed entro 40GG risposndono. In particolare chiedendo il riconoscimento nazionale si può accedere a fondi regionali (qualora ci fossero) e viceversa? è possibile iscriversi al regstro regionale delle associazioni onlus? Grazie 1000

Risposta


Una cosa è certa: in Italia in nome di una presunta trasparenza proliferano come i funghi a settembre i registri, gli elenchi, i riconoscimenti, tanto che si ottengono due effetti:
il primo è che gli operatori non sanno bene a chi rivolgersi per la gran confusione regnante
il secondo è che l’obiettivo trasparenza viene clamorosamente mancato perché ben pochi di questi registri sono liberamente accessibili dal pubblico con l’effetto che se un filantropo volesse donare una somma di denaro ad un’organizzazione non profit difficilmente riuscirebbe a controllare gli effettivi requisiti di iscrizione.
Detto ciò, si osserva che:
un’associazione di volontariato costituita ai sensi della legge n. 266/91 può chiedere l’iscrizione al registro regionale/provinciale a seconda della legge regionale di riferimento e secondo i termini ivi previsti. Dal momento dell’iscrizione del registro regionale/provinciale delle organizzazioni di volontariato è considerata O.n.l.u.s. di diritto, salvo che svolga attività commerciali e produttive marginali estranee a quelle previste dal d.m. 25/05/1995. Il momento a partire dal quale l’associazione può chiedere l’iscrizione al registro dipende dalla formulazione della legge regionale di riferimento;
la stessa associazione di volontariato può chiedere il riconoscimento di O.n.l.u.s. alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate sin dal momento della sua costituzione ma non è detto che la Direzione conceda l’iscrizione. Capita sempre più spesso che i funzionari che svolgono l’esame della pratica sollevino eccezioni che inevitabilmente portano all’instaurazione di un (dispendioso) contenzioso. In ogni caso, il riconoscimento della qualifica di O.n.l.u.s., se ed in quanto ottenuto dall’Agenzia delle entrate, non comporta l’automatica iscrizione del registro delle associazioni di volontariato. Per quest’ultimo infatti occorre presentare, nei modi e nei termini previsti dalla legge regionale di riferimento, un’apposita istanza. Nel momento in cui avviene l’iscrizione al registro delle associazioni di volontariato, si può chiedere all’Agenzia delle Entrate di cancellare l’associazione dall’Anagrafe delle O.n.l.u.s. in quanto la stessa associazione è “O.n.l.u.s. di diritto”.
La possibilità di accesso a fonti di finanziamento pubbliche, dipende dai bandi che dispongono tali risorse: è nell’atto della pubblica amministrazione che si rinvengono infatti i destinatari delle risorse.
Non esiste un registro regionale delle associazioni O.n.l.u.s.. Esiste l’Anagrafe unica delle O.n.l.u.s. nella quale sono registrate tutte le O.n.l.u.s. che hanno ottenuto il riconoscimento dello status di O.n.l.u.s..

stefano - 12 anni e 11 mesi fa
Registrati per commentare